Giovanni Maria Tomaselli del Liceo 'Rummo' tra i primi cinque studenti d'Italia alle Olimpiadi della Fisica In primo piano

Giovanni Maria Tomaselli, del Liceo Scientifico 'G. Rummo' di Benevento, ha conseguito la medaglia d'oro riservata ai primi cinque studenti d'Italia dell'a.s. 2014/2015 alle Olimpiadi della Fisica, svoltesi a Senigallia dall'8 all'11 aprile scorsi tra 103 concorrenti e parteciperà quindi di diritto al Seminario di formazione di Trieste, dove ci sarà una ulteriore selezione per scegliere la rappresentativa italiana che gareggerà nella competizione internazionale che quest’anno si terrà a Mumbai, in India.

Tomaselli aveva superato brillantemente tutte le varie fasi della selezione, avviatasi nel dicembre 2014 e che ha visto coinvolti più di 40.000 studenti di tutti gli istituti superiori d’Italia. Alla selezione regionale aveva partecipato una nutrita squadra del “Rummo”, selezionata nella fase d’istituto e composta, oltre che da Tomaselli, da Nicola Ambrosino, Nancy De Nunzio, Simona Facchiano, Giuseppe Maurizio Gagliardi, Alessio Russo, Carlo Zollo, e il punteggio complessivo dei sette ragazzi del nostro Liceo è stato uno dei migliori d’Italia, consentendo a Tomaselli e alla Facchiano (una delle sole 5 ragazze partecipanti) l’approdo allo step nazionale, dove hanno sostenuto impegnative gare teoriche e sperimentali, alla fine delle quali grande è stata l’emozione quando Tomaselli è salito sul podio dei “fab five”.

Evidente soddisfazione per i magnifici risultati raggiunti dagli studenti del Liceo 'Rummo' ed in particolare da Giovanni Maria Tomaselli è stata espressa dal preparatore e responsabile per le Olimpiadi di Fisica del Liceo, Fortunato Cavuoto, e dalla dirigente scolastica, Teresa Marchese, che sottolinea come “ancora una volta il Rummo, grazie ai suoi studenti e ai suoi docenti, si dimostra un vero e proprio polo formativo d’eccellenza nel panorama nazionale e conferma il primo posto fra i licei in ambito interprovinciale assegnato al nostro istituto da una recente indagine della Fondazione Agnelli”.

Altre immagini