In primo piano - GUARDIA SANFRAMONDI - Secondo posto nella classifica dei Comuni Ricicloni per la raccolta differenziata

GUARDIA SANFRAMONDI - Secondo posto nella classifica dei Comuni Ricicloni per la raccolta differenziata In primo piano

Lodevole risultato quello raggiunto dal Comune di Guardia Sanframondi per il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, collocandosi sul podio nella categoria dei Comuni tra i 5.000 ed i 10.000 abitanti.

Seconda, infatti, solo al Comune di Sassano (SA), Guardia Sanframondi ha raggiunto per l’anno 2015 l’88,19% di raccolta differenziata ed un codice IPAC (Indice di prestazione ambientale del Comune) pari a 86,88.

Quest’ultimo indice deriva dalla somma di 2 indicatori: percentuale di raccolta differenziata raggiunta dai comuni nel 2015 e valutazione delle buone pratiche adottate dagli stessi. Sono questi i criteri adottati per stabilire la classifica generale dei Comuni Ricicloni della Campania.

All’indagine hanno risposto ben 523 Comuni pari al 95% del totale (550).

Al secondo posto tra i Comuni con popolazione compresa tra i 5.000 ed i 10.000 abitanti, si aggiunge per Guardia Sanframondi l’11° posto nella classifica generale di tutti i Comuni campani.

Grande soddisfazione per l’Amministrazione comunale, in particolare per l’assessore all’Ambiente Giovanni Ceniccola, che dichiara: “Sono davvero entusiasta per questo risultato, frutto di sei anni di lavoro meticoloso ed attento, che fa di Guardia un esempio per gli altri Comuni della zona. Il nostro territorio potrà in questo modo riscattarsi e dare un’immagine di sé dignitosa e rispettosa dell’ambiente e dell’individuo, divenendo modello virtuoso in una Regione, la Campania, martoriata dalla triste realtà della Terra dei Fuochi”.

“Il prossimo obiettivo - prosegue l’assessore Ceniccola - è il raggiungimento del primo posto tra i Comuni Ricicloni della Campania con popolazione compresa tra i 5.000 ed i 10.000 abitanti”. “Le tariffe per il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, pur già tra le più basse, saranno abbassate ulteriormente - chiosa ancora l’assessore - e continueremo a garantire al cittadino un servizio porta a porta, grazie al quale, insieme al lavoro del personale impegnato in tale servizio ed alla collaborazione dei cittadini, l’ottimo risultato raggiunto è stato possibile”.

Altre immagini