In primo piano - I Filarmonici di Benevento incantano il pubblico del 'Massimo'. Vincente l'ossimoro 'freddo fuori-fuoco dentro'

I Filarmonici di Benevento incantano il pubblico del 'Massimo'. Vincente l'ossimoro 'freddo fuori-fuoco dentro' In primo piano

Nessuno li ferma, neanche il freddo pungente e la neve!

In risposta alle bizze meteorologiche che stanno attanagliando il Sannio, i 75 elementi dell'Orchestra Filarmonica di Benevento hanno risposto ieri sera dal palco del Teatro Massimo di Benevento con il fuoco che arde nei loro petti per la musica, con l'ardore di trasmettere al pubblico intense emozioni e con il concerto che manco a farlo apposta aveva per titolo “Fuoco delle bellissime armonie”.

Non poteva esserci ossimoro più bello per inaugurare la seconda stagione concertistica - ha esclamato la presentatrice Melania Petriello -. Fuori nevica e dentro c'è calore”.

Diretti dal M° Francesco Ivan Ciampa, i giovani musicisti - ricordiamo che l'età media è di 23 anni - si sono esibiti in un impegnativo repertorio: il Triplo concerto per pianoforte, violino, violoncello e orchestra in do Maggiore, op. 56 di Ludwig Van Beethoven e la Sinfonia numero 5 in mi minore, op. 64 di Pyotr Ilyich Tchaikovsky.

Ospiti della serata il violinista Fabrizio Falasca, considerato uno dei migliori giovani violinisti italiani della sua generazione, il violoncellista Gianluca Giganti, premiato in due dei concorsi di violoncello più importanti del panorama musicale internazionale (il concorso “Primavera di Praga” e il concorso “Roberto Caruana-Premio Stradivari”) ed il pianista Vincenzo Maltempo, che ha suonato nei più importanti teatri ed auditorium in Europa, Asia, e Usa ed ha vinto il primo premio al prestigioso concorso “Premio Venezia” al Teatro La Fenice; tre grandi solisti che hanno deciso di sostenere la passione che alimenta questi giovani musicisti.

Deliziosa “ciliegina sulla torta” - nata dalla volontà di abbattere le distanze tra chi esegue e chi ascolta - è stata l'iniziativa di invitare tre persone del pubblico (Elide Apice, Carlotta Boccaccino e Francesco Panebianco) a sedersi al fianco dei musicisti per godere di un’occasione unica di ascolto, assaporando la musica dal punto della sua nascita: vicino allo strumento e all’animo di chi lo suona.

Il prossimo appuntamento con Orchestra Filarmonica di Benevento è per domenica 14 febbraio, ore 20.30, sempre al Teatro Massimo di Benevento con il concerto “Alla luce la meraviglia”, che sarà diretto da Luigi Piovano. Verranno eseguite la Sinfonia numero 4 in la maggiore “italiana” op. 90 di Mendelssohn e la Sinfonia numero 4 in mi minore, op. 98 di Brahms.

ANNAMARIA GANGALE

Foto di Roberta Giusti

Altre immagini