I volontari Unicef scendono in piazza per l'iniziativa 'Nutrirsi bene, nutrirsi tutti' In primo piano

I prossimi 3 e 4 ottobre l'Unicef sara' presente in oltre 500 piazze italiane con una grande iniziativa di raccolta fondi e sensibilizzazione dedicata al tema Nutrirsi bene, nutrirsi tutti.

Migliaia di volontari dell’Unicef offriranno al pubblico - a fronte di una donazione - tre speciali quaderni (a righe, a quadretti, neutro) dedicati alla sana e corretta alimentazione realizzati da Fabriano con i personaggi della serie animata Elfoodz di Play Entertainment.

Nel mese conclusivo di Expo 2015, grazie ai nostri oltre 4.000 volontari saremo nelle piazze di tutta Italia per ribadire il nostro impegno nella lotta alla malnutrizione e alla povertà”, ha dichiarato Giacomo Guerrera, presidente dell’Unicef Italia. “Ancora oggi a livello globale oltre 200 milioni di bambini sotto i 5 anni soffrono di una qualche forma di malnutrizione. Oltre 3 milioni di tutte le morti infantili sotto i 5 anni sono legate anche alla malnutrizione. Dobbiamo poter garantire a tutti i bambini del mondo una sana nutrizione già dal grembo materno”, ha concluso Guerrera. Testimonial dell’iniziativa è il popolare Goodwill Ambassador dell’Unicef Italia Lino Banfi, protagonista di un simpatico video-spot che verrà lanciato in occasione di questa campagna.

I fondi raccolti con l’iniziativa verranno destinati a progetti Unicef contro la malnutrizione.

Presso gli stand Unicef saranno presenti materiali informativi sul lavoro dell’Unicef, in particolare lo speciale flyer sulla sana e corretta alimentazione con i personaggi della serie animata Elfoodz.

Anche il comitato provinciale Unicef di Benevento aderisce all’iniziativa con i volontari che saranno presenti agli stand allestiti davanti la Basilica di San Bartolomeo e al Centro commerciale Leclerc il 3 e il 4 ottobre dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.00 e limitatamente alla giornatadi domenica 4 ottobre, davanti la chiesa di Santa Maria di Costantinopoli.

Saranno attive postazioni anche in molti paesi della provincia: Airola, Apice, Apollosa, Bonea, Buonalbergo, Cautano, Cerreto sannita, Circello, Colle Sannita, Cusano Mutri, Dugenta, Durazzano, Foglianise, Foiano, Fragneto Monforte, Guardia Sanframondi, Limatola, Moiano, Molinara, Montesarchio, Morcone, Paduli, Pago Veiano, Pannarano, Pupisi, Pesco Sannita, Pietrelcina, San Bartolomeo in Galdo, San Giorgio del Sannio, San Giorgio La Molara, San Lorenzello, San Marco dei Cavoti, Sant'Agata de' Goti, Sant'Angelo a Cupolo, Telese Terme, Torrecuso, Vitulano.

Il Comitato provinciale Unicef di Benevento ringrazia le Amministrazioni comunali, gli Istituti scolastici, i Forum dei Giovani, le Pro Loco, le Acli che hanno aderito all'iniziativa ed un ringraziamento speciale lo rivolge al Corpo dei Vigili del Fuoco, da sempre vicini alle iniziative Unicef.

Intanto, ed è notizia dell’ultima ora, è stata approvata dal Senato della Repubblica il 14 luglio 2015, la legge n.110 che riguarda la “Giornata del Dono” che si celebrerà ogni anno il 4 ottobre, Festa di San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia, già giornata della pace, della fraternità e del dialogo tra culture e religioni diverse.

Si tratta di un riconoscimento nazionale che nasce per celebrare i valori della solidarietà e della sussidiarietà ed è dedicato a tutti coloro che non si sono fatti fermare dalle difficoltà e che ogni giorno lavorano per il bene comune.

In soli due articoli la legge afferma che il “Giorno del Dono” offre ai cittadini l'opportunità di acquisire una maggiore consapevolezza del contributo che le scelte e le attività donative possono recare alla crescita della società italiana, ravvisando in esse una forma di impegno e di partecipazione nella quale i valori primari della libertà e della solidarietà affermati dalla Costituzione trovano un'espressione altamente degna di essere riconosciuta e promossa” e auspica che “… l'idea e la pratica del dono siano oggetto di attenzione in tutte le forme che possono assumere e che la loro importanza riceva il conforto di approfondimenti culturali e di testimonianze riguardanti le esperienze di impegno libero e gratuito che di fatto si realizzano nella società italiana”.

Questa legge evidenzia l’importanza del volontariato e della solidarietà come atteggiamento culturale di forte valenza per la nostra società” - dichiara il Presidente Unicef Carmen Maffeo - e aggiunge che l’Unicef nell’ambito dei suoi programmi di Educazione allo Sviluppo Sostenibile pone nella conoscenza dei problemi le basi della solidarietà, non come condiscendenza ma come consapevolezza”.

In rapporto a questa importante riflessione, proprio nei giorni 3 e 4 ottobre l’Unicef invita la comunità sannita a compiere un gesto di solidarietà presso le 45 postazioni che in città e in provincia offriranno i “Quaderni che salvano i Bambini” in cambio di una donazione a sostegno dei progetti contro la malnutrizione.

Altre immagini