In primo piano - 'Identità Plurale', accordo tra sei associazioni del territorio per la tutela dei minori

'Identità Plurale', accordo tra sei associazioni del territorio per la tutela dei minori In primo piano

Un importante accordo di collaborazione è stato sottoscritto qualche giorno fa, per dare il via ad un'iniziativa significativa dedicata ai bambini e agli adolescenti del territorio sannita e a quelli lontani.

I presidenti di Rotary Club, Domenico Zerella; di Lions Club Benevento Host, Mariastefania Camerlengo; di Fidapa, Carmen Coppola; di Inner Wheel, Maria Vittoria Boiano; di Club per l’Unesco di Benevento, Paola Cecere; di Unicef provinciale, Carmen Maffeo, hanno voluto dar vita ad un connubio che possa offrire opportunità culturali e formative ai nostri giovani, in un momento difficile e complesso.

Questo accordo nasce dalla volontà di dimostrare che forti associazioni territoriali, ciascuna con la propria identità e la propria storia, con le proprie caratteristiche e le proprie finalità, possono, insieme, convergere su uno scopo importantissimo che è quello della promozione e della difesa dei diritti dei minori sanciti dalla Convenzione Onu del 1989, legge italiana 176/91 e resi concretamente fruibili dal progetto Unicef-Anci “La Città Amica dei Ragazzi” cui recentemente ha aderito il sindaco di Benevento con la sua Amministrazione.

I sei presidenti firmatari sanno bene di poter essere estremamente incisivi sulle tante problematiche della Convenzione Onu, unendo le proprie competenze professionali e le proprie risorse formative trasformate, appunto, in offerte culturali e proposte ai ragazzi delle scuole comunali e provinciali ma anche gemellandosi con scuole di altre province e regioni.

Le tematiche di intervento che ogni Ente associato realizzerà insieme all’Unicef  saranno rese note il prossimo 21 novembre durante la celebrazione della giornata internazionale dei Diritti dell’Infanzia che si terrà in Prefettura con la più cortese accoglienza del prefetto di Benevento, Paola Galeone.

Ma si pensa anche ad un evento finale collettivo che veda in campo i giovani per presentare i risultati del proprio lavoro.

Rotary, Inner, Lions, Fidapa, Unesco, Unicef, dunque una filiera culturale molto importante che vuole creare idealmente e non solo, spazi di “amicizia e di formazione” per i ragazzi, in una sinergia di valori e di ideali che, superando ogni individualismo, possa guidare i giovani a quella famosa “identità plurale” sempre più necessaria per vivere il tempo attuale.

Altre immagini