Il bilancio dell'Asia dopo gli eventi alluvionali, Lonardo: 'Danno per oltre due milioni. Urge nuova sede' In primo piano

Nella conferenza stampa dell'Azienda Speciale di Igiene Ambientale di Benevento di venerdi' 13 novembre 2015, prima di dare inizio ai lavori, il presidente Lucio Lonardo ha inteso premiare come Workman of the year 2015, il dipendente aziendale Alfredo Salierno che pochi minuti prima dell'ondata alluvionale di acqua e fango a Ponticelli, ha inteso salvare salvare dalle acque alcuni mezzi aziendali piuttosto che la propria autovettura andata distrutta.

Contestualmente, per il tramite di Pasquale Melisi nella veste di coordinatore RSA, è stato consegnato al personale ASIA un attestato di merito per essere stati determinanti nella gestione del servizio e dell'assistenza alla popolazione cittadina alluvionata con spirito di sacrificio, abnegazione e grande senso di appartenenza all'Azienda.

Non voglio dare l'impressione che che ce la stiamo suonando e anche cantando, ma ho l'impressione che quanto fatto dall'Azienda in questi giorni di emergenza sia stato sottovalutando essendo forse stati troppo bravi a nascondere il nostro status di alluvionati tra alluvionati - ha detto Lonardo -. Oggi capita che Croce Rossa, Caritas, Protezione Civile tornino presso le proprie sede, ma noi no perchè la sede non c'è più e quindi siamo il famoso soldato Ryan da salvare.

Qualche cifra? Due milioni e quattrocentomila euro di danni strutturali alla sede tecnica, un milione ottocentosettantamila euro di mezzi danneggiati, 32 su 101, di cui 6 porter, 6 compattatori, 6 motocarri, 8 ape 703, 2 autovetture di servizio, tutte e 4 le spazzatrici in dotazione. Nonostante ciò, abbiamo sin ora raccolto 400 tonnellate di ingombranti, 500 tonnellate di rfiuto indifferenziato misto e stimiamo che ci sono ancora 70 tonnellate della prima categoria e 300 della seconda ancora da raccogliere.

Nella prossima settimana, e comunque prima del C.d.A. - ha concluso il presidente -, ci sarà l'Assemblea dei Soci per individuare la sede provvisoria aziendale in attesa del finanziamento del progetto preliminare della sede in contrada Margiacca, di cui esiste già una licenza edilizia, finanziamento che sarà richiesto a breve alla Regione Campania”.​

Altre immagini