'Il contratto a tempo determinato nelle discipline nazionali e comunitarie: un profilo comparatistico', convegno all'Unisannio In primo piano

Il corso di laurea in Giurisprudenza dell'Universita' degli Studi del Sannio, martedi' 19 maggio 2015 alle ore 16 promuove il convegno Il contratto a tempo determinato nelle discipline nazionali e comunitarie: un profilo comparatistico. L'iniziativa si svolgerà presso la sala convegni del Dipartimento DEMM di Palazzo De Simone in piazza Arechi II.

Il convegno - si legge in una nota - rappresenta un’importante occasione di confronto sul contratto di lavoro a tempo determinato, oggetto nell’ultimo decennio di numerosi interventi legislativi e giurisprudenziali che ne hanno modificato profondamente le caratteristiche.

Recentemente, la Corte di Giustizia dell’Unione Europea, in una notissima sentenza sui precari della scuola, ha ridisegnato ancora una volta gli scenari giudicando illegittimo il sistema previsto dall’ordinamento nazionale italiano. Il convegno, che ospita anche l’estensore dell’ordinanza di rimessione alla Corte di Giustizia di tale sentenza, Paolo Coppola del Tribunale di Napoli, intende analizzare le problematiche principali che attualmente che investono tale tipologia contrattuale, con particolare riferimento agli effetti sul precariato, non solo scolastico, e quindi alle conseguenze dell'abusiva reiterazione del contratto a termine nel pubblico impiego, oltre al rapporto tra il contratto a termine e il contratto a tutele crescenti dopo le recenti riforme del Job’s Act”.

L'incontro, organizzato da Marco Mocella ed introdotto da Felice Casucci, prevede relazioni di Pasquale Passalacqua dell’Università di Cassino, di Paolo Coppola del Tribunale di Napoli, oltre che di Emanuela Migliaccio, Paola Saracini e Veronica Caporrino, ed interventi programmati di Valeria Allocca, Mario Cerbone, Katia Fiorenza, Gaetano Natullo e Lucia Viespoli. Rosario Santucci riassumerà nelle sue conclusioni i risultati del dibattito.

Altre immagini