Il coordinamento sannita del Nuovo Centrodestra approva il documento sulle amministrative di giugno In primo piano

Si e' riunito quest'oggi il coordinamento provinciale del Nuovo Centrodestra Benevento allargato ai referenti di partito dei Comuni sanniti che andranno al voto nel prossimo giugno.

I lavori sono stati aperti dalla relazione introduttiva del coordinatore provinciale Gianvito Bello (nella foto) a cui è seguito il dibattito con gli interventi di Luigi Barone, Domenico Parisi, Donato Polvere, Francesco Farese, Annalisa Bozzi, Giuseppe Marsicano, Salvatore Paradiso, Teresa Ciarlo e Vincenzo Sangregorio.

Al termine dell'incontro è stato approvato all'unanimità il seguente documento:

L'azione politica dell'Ncd a Benevento, così come in Campania ed a livello nazionale, è tesa ad allargare l'area del centro moderato attraverso il rafforzamento ed il radicamento del partito sul territorio ed il coinvolgimento di altri soggetti politici ed associazioni, aggregati in un soggetto politico più ampio. In tale direzione va il patto federativo con l'associazione 'Sannio Popolare' e le intese con altre associazioni ed aggregazioni territoriali.

Negli ultimi mesi Ncd ha già lanciato una campagna 'Il Sannio al Centro, idee per aggregare', individuando i primi quattro punti sui quali avviare una piattaforma di discussione con i cittadini: Ambiente, risanamento dei dissesti e difesa del territorio; Smart City-città sostenibile e proiettata al futuro; Coinvolgimento; Politiche sociali e famiglia il tutto inserito in un contesto che miri alla risoluzione delle problematiche del lavoro e giovanili.

In tale quadro politico e programmatico, caratterizzato, da una parte, dalla rottura degli schemi tradizionali politici e, dall'altra, da una sterilità di iniziative programmatiche, diventa importante l'azione di governo attraverso le riforme e le iniziative per rivitalizzare il territorio, dopo una crisi economica che è durata ormai troppo tempo e che ha indebolito la struttura produttiva, sfinendo le famiglie.

Pertanto il documento approvato dal Pd di Benevento che individua il modello di governo nazionale quale base su cui partire per dare un governo ai territori, può rappresentare un buon inizio per determinare la ripresa del dialogo tra l'area moderata ed il Partito democratico. Dialogo che può riavviarsi attraverso la condivisione di un programma che sia davvero centrale per l'azione della coalizione, in cui le idee proposte da Ncd possano diventare parte integrante di un nuovo progetto della coalizione, teso al rilancio ed al governo per la Città di Benevento e per i Comuni che andranno al voto.

Nello stesso tempo, unitamente alla prioritaria predisposizione di un programma condiviso, occorre porre in essere un patto politico per la Città, sulla base del governo nazionale, in modo da motivare nuovamente i cittadini e l'elettorato moderato e centrista in una più ampia partecipazione per il rilancio economico e sociale del territorio. Si auspica quindi l'applicazione di tale modello politico nei Comuni sanniti al voto, salvaguardando comunque le esperienze territoriali già in corso.

In tale contesto il coordinamento provinciale, di concerto con il coordinatore regionale on. Gioacchino Alfano, porrà in essere tutte le azioni utili, entro la prossima riunione del tavolo di coalizione in programma per il 1 febbraio, per l'allargamento ed il rafforzamento dell'area moderata e per la costituzione di un'alleanza con il Pd che possa dare un governo stabile ed efficace alla Città ed ai Comuni della Provincia di Benevento che andranno al voto nel prossimo giugno”.

Altre immagini