Il Lions Club Benevento Host ha festeggiato i suoi 60 anni di attività In primo piano

Una giornata storica per il Lions Club Benevento Host che ha festeggiato i suoi 60 anni di attivita' vissuti nel solco di quello spirito di servizio verso la comunita' che rappresenta la “mission” dell’Associazione Lions Club International.

La 60ª Charter Night è stata presieduta dal governatore del Distretto Lions 108YA, Antonio Fuscaldo, che ha testimoniato ancora una volta la vicinanza del Distretto al Club di Benevento Host ed alla città.

Il presidente del Club, Maria Stefania Camerlengo, nel suo discorso ha ricordato un ormai lontano 22 dicembre 1955 quando, tredici soci fondatori, diedero vita al “Lions Club” il 43° d’Italia, il primo a Benevento.

L’incarico di guidare il Club nei suoi primi passi veniva affidato al prefetto di Benevento Girolamo De Sena, il primo governatore del neo distretto 108 y eletto all’unanimità nel 1959, fu proprio un socio del club Alberto Cangiano, mentre chiamato al ruolo di segretario del distretto fu un altro socio beneventano, Guido Del Basso De Caro.

Sessant’anni, un processo evolutivo fatto di presenza, di partecipazione, di attività e di servizio a favore della collettività - ha rilevato a presidente -. Forti erano e, forti sono, dopo 60 anni di vita del nostro Club, le motivazioni e gli ideali che ispirarono allora i soci fondatori, ed oggi ispirano tutti i soci di questo vitale, coinvolgente, armonico, meraviglioso Club, in costante crescita e sempre in prima linea nella realizzazione delle più importanti iniziative di solidarietà umana e di promozione sociale e civile nel territorio”.

Hanno fatto pervenire i propri saluti ed i più sentiti auguri l’arcivescovo di Benevento, il prefetto, il questore ed il presidente del Tribunale, impegnati negli eventi connessi alla presenza delle spoglie di San Pio a Pietrelcina.

La serata ha avuto anche un momento di particolare commozione al ricordo dei drammatici eventi alluvionali che hanno colpito la città di Benevento e la sua provincia come ha ricordato la presidente: “molte sono state le iniziative che abbiamo messo in campo già nell'immediatezza per fronteggiare l'emergenza alluvione: abbiamo provveduto all'acquisto di beni di necessità che abbiamo distribuito presso la Caritas, molti di noi hanno raggiunto la scuola Moscati, zona pantano o via Nuzzolo per portare un primo aiuto. Lo stesso governatore Fuscaldo, sin dalle prime ore dell’alluvione si è attivato, con il suo staff, affinchè si aprisse immediatamente la procedura per l’ottenimento del contributo elargito dalla fondazione internazionale Lions nel caso di gravi calamità naturali, cosi come il presidente del consiglio dei governatori Liliana Caruso, hanno fatto sentire costantemente la loro vicinanza a Benevento, il calore e la solidarietà della grande famiglia Lions”.

Altro importante momento della cerimonia la consegna dei contributi al presidente del IV circolo Rugby, Lorenzo De Vanna, per l’acquisto del mini bus per i circa 200 ragazzi che vivono la realtà di questo circolo, il cui campo da gioco è stato coperto da oltre 2 metri di fango, per aiutarli a riprendere le loro attività sportive. Una testimonianza di affeto da parte dei soci e di sostegno tangibile si è avuta anche nei confronti della Cooperativa Sociale “Barto Longo” , presieduta da Italo Montella, cui i Lions hanno voluto destinare un ulteriore contributo per il suo ruolo nel volontariato ma anche per l’mpegno sociale rivolto all’ educazione minorile ed alla formazione al lavoro per i giovani. L’alluvione ha danneggiato gravemente la sede operativa ed il Centro Polifunzionale “mani per Tutti”, cosi come ogni attrezzatura ivi riposta.

Con lo sguardo rivolto al futuro - ha concluso la presidente Camerlengo - contribuiremo all’acquisto di una pedana per l’animazione perché sarà bello pensare che avremo contribuito a riportare il sorriso sul volto dei tanti bimbi che orbitano intorno alla cooperativa”.

Altre immagini