Il nubifragio devasta la Valle Vitulanese In primo piano

La pioggia torrenziale ed ininterrotta caduta nel corso della notte tra il 14 e il 15 ottobre ha provocato ingenti danni ai centri della Valle Vitulanese.

Le scuole di ogni ordine e grado sono state chiuse con apposite ordinanze sindacali, per salvaguardare l’incolumità degli alunni.

Nessuno avrebbe mai immaginato che il diluvio potesse mostrare scene raccapriccianti ai passanti e alla popolazione.

I detriti si sono staccati dalle pareti rocciose delle montagne, il fango ha raggiunto le abitazioni, gli uffici, i negozi.

Sui profili facebook vengono postate immagini in tempo reale, che aggiornano i navigatori della rete dell’avvenuto disastro.

Non sono state risparmiate neanche le attività commerciali dall’infiltrazioni di acqua, a Foglianise, durante la mattinata la macelleria Fraola è stata costretta a chiudere per ripulire il locale allagato.

Alcune famiglie di Via Roma, nel centro del paese sono state abbastanza preoccupate per l’eccessiva quantità di pioggia caduta e per il lago d’acqua da rimuovere negli scantinati.

A Sirignano, antico casale di Foglianise, conosciuto per aver dato i natali a Basilio Giannelli, uno strato di fango e detriti, si è depositato sul manto stradale.

NICOLA MASTROCINQUE

Altre immagini