Il Sannio 'maglia rosa' in Campania per qualità della vita In primo piano

Questa volta il quotidiano 'giallo' Italia Oggi ha superato nella tempistica l'antagonista 'rosa' Il Sole 24 Ore per quanto riguarda la classifica della qualità della vita in Italia.

E la classifica di Italia Oggi, giunta alla XVIII edizione, realizzata con la collaborazione dell’Università 'La Sapienza' di Roma, vede Benevento al 72esimo posto, che ha scalato una sola posizione rispetto anno lo scorro anno. Una soddisfazione minima, che però aumenta se consideriamo che siamo di gran lunga i primi in Campania, con Salerno al 79esimo posto, Caserta al 91esimo, Avellino al 92esimo, ed infine Napoli al 108esimo posto, uno degli ultimi in Italia.

A livello nazionale c’è una nuova leader, cioè Mantova che ha spiazzato questa volta Trento, al primo posto senza interruzione dal 2011. All’ultimo posto troviamo Crotone che è la città dove si vive peggio secondo la graduatoria di Italia Oggi. Ma c’è da dire che tutto il Mezzogiorno è in grande regresso.

Per quanto riguarda i singoli parametri da cui è nata poi la graduatoria finale, la provincia sannita si piazza all’82esimo posto per quanto riguarda gli 'affari e lavoro', scalando ben 4 posizioni. Bene la sezione ambiente, dove il Sannio si trova al 49esimo posto, lo stesso del rilevamento dello scorso anno. A pesare in maniera decisiva l’ottima raccolta differenziata, che vede il capoluogo piazzarsi addirittura al terzo posto nella graduatoria nazionale. Una cosa mai verificatasi in passato, e di cui  si deve dare atto al lavoro che svolge l’Asia.

Molto male, invece, il dato che riguarda la criminalità, con Benevento che addirittura cala dalla settima posizione del 2015 alla 32esima di quest’anno. Ottimo il dato relativo al disagio sociale, che ci vede al secondo posto, contro il 25esimo dello scorso anno. Non benissimo i servizi finanziari (81esima piazza) mentre per quanto riguarda la popolazione Benevento è al 67esimo posto.

Sono, invece, più di 20 le posizioni scalate per quanto riguarda il sistema salute, che vede la provincia sannita al 53esimo posto. Ci troviamo, invece, ahimè, nei bassifondi della classifica per quanto riguarda la sezione dedicata al tempo libero (85esimo posto), ma questo è un fatto che, probabilmente, nel capoluogo non ci sono teatri.

Infine, e questo è un fatto grave e preoccupante, scende il tenore della vita, che piazza la provincia sannita addirittura al 97esimo posto, con una caduta libera di sei gradini rispetto allo scorso anno.

Come si vede dati in chiaroscuro, in attesa della classifica che nei giorni prossimi farà conoscere Il Sole 24 Ore, forse la più importante.

GINO PESCITELLI

Altre immagini