Il sindaco Fausto Pepe chiede la convocazione di un Consiglio comunale per istituire il registro delle Unioni Civili In primo piano

Questa mattina, il sindaco di Benevento Fausto Pepe ha protocollato al Comune una lettera indirizzata al presidente del Consiglio e ai Capigruppo consiliari per chiedere la convocazione del Consiglio comunale utile a discutere dell'istituzione del registro delle Unioni Civili.

Di seguito il testo della missiva.

Egregio Presidente del Consiglio, egregi Capigruppo consiliari,

lo scorso 11 giugno, come noto, sottoscrivevo insieme ad altri consiglieri comunali la richiesta di convocazione di un Consiglio comunale utile a discutere del riconoscimento delle Unioni Civili presso il Comune di Benevento, dell’istituzione dell’apposito registro presso un ufficio comunale, dell’approvazione del relativo regolamento.

Nel motivare tale iniziativa, si evidenziava, tra l’altro, che il Comune di Benevento, attraverso il suo Statuto, è già impegnato a “non arrecare offesa ai diritti inviolabili dell’uomo, né di determinarne la soccombenza rispetto ad altri diritti egualmente riconosciuti”.

Successivamente, il 24 luglio, a conclusione di una iniziativa tenutasi presso la sala consiliare di palazzo Mosti, organizzata dal collettivo Wand e alla quale prendeva parte la senatrice del Partito Democratico Monica Cirinnà - promotrice dell’omonimo disegno di legge che mira a istituire le Unioni Civili nell’ordinamento giuridico italiano - il sottoscritto ribadiva, in forma evidentemente pubblica, la volontà di discutere in Consiglio, entro la fine di settembre, l’ordine del giorno protocollato nel mese di giugno.

Ora, pur essendo consapevole che le commissioni consiliari e la stessa Assise sono alle prese con impellenti e improrogabili scadenze amministrative, sento il dovere di intervenire nuovamente - e in forma ufficiale - per chiedere la convocazione del Consiglio comunale da me e da altri richiesto.

Conscio che il dibattito in oggetto già oggi propone tante, diversificate e contrastanti posizioni, ritengo doveroso che ad esprimersi riguardo all’opportunità di istituire il registro delle Unioni Civili debba essere il Consiglio comunale di Benevento, massima espressione della democrazia cittadina.

Attendere oltre non è possibile.

L’auspicio, dunque, è che l’istanza possa essere già discussa nella prossima conferenza dei Capigruppo.

In attesa di un riscontro, porgo i miei più cordiali saluti e l’augurio di buon lavoro a tutti voi”.

Altre immagini