Il sindaco Mastella interviene sull'intesa tra lavoratori Amts e ditta Trotta In primo piano

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha rilasciato stamani la seguente dichiarazione.

'In riferimento alla soddisfazione espressa dai settori trasporti dei sindacati confederali, per la positiva intesa raggiunta tra lavoratori AMTS e ditta Trotta, e alle parole utilizzate per stigmatizzare l’operato dell’amministrazione comunale, mi preme sottolineare con puntualità l’efficacia dell’azione messa in campo, sia dal Comune che dai curatori che hanno seguito l’evoluzione della vicenda.

Ormai è evidente che da certi settori, preoccupati del nuovo corso imboccato dall’amministrazione comunale, si lavora con alacrità contro di me. La cosa non mi sorprende né mi rallenta nel lavoro, come quello duro messo in piedi in questi mesi per salvaguardare la qualità del trasporto pubblico cittadino e le 91 famiglie dei lavoratori interessati. A fronte di un sevizio che doveva fermarsi il 31 dicembre scorso, sono oggi sotto gli occhi di tutti i risultati. Così come si è dimostrata vincente l’ostinazione a non chiudere un accordo con l’Air di Avellino che avrebbe salvaguardato solo 51 lavoratori. L’ho fatto, non senza critiche, per salvaguardare la Città, i ragazzi che fruiscono dei servizi di trasporto, e quei lavoratori che sarebbero stati sacrificati. Abbiamo realizzato, sempre tempestati dalle accuse, una gara europea per assicurare il meglio nella successione. Abbiamo approfondito la solidità dei vincitori, sperimentata in altri contesti.

Oggi, a risultato acquisito, dopo aver salvaguardato anche quelli che hanno contribuito allo sfacelo in cui è precipitata l’azienda del trasporto pubblico locale, sindacalisti e candidati del Pd, dobbiamo assistere al tentativo di sminuire il valore dei risultati raggiunti. Che i sindacati diano merito ad altri e non al Comune, ferisce innanzitutto la dignità delle relazioni sindacali, da sempre improntate ai valori della democrazia e della verità. Vado avanti senza timore ad affrontare le altre criticità ereditate, nell’interesse della Città e non alla ricerca di plauso.

Auguro buon lavoro all’azienda e ai dipendenti, ai quali resta affidato il delicato servizio di pubblica utilità che continueranno a svolgere nell’interesse dei cittadini. Ai sindacati, infine, non posso rivolgere complimenti, non tanto per le recenti dimenticanze quanto per quelle degli ultimi anni'.

Altre immagini