In primo piano - Il violoncellista sannita Emilio Mottola al 'SuonARoma 2016. La città in concerto'

Il violoncellista sannita Emilio Mottola al 'SuonARoma 2016. La città in concerto' In primo piano

Anche il violoncellista sannita Emilio Mottola tra i 180 artisti del Festival SuonARoma 2016. La citta' in concerto.

Dal 13 al 15 maggio musei, piazze e siti archeologici romani si sono riempiti di musica, senza confini di repertorio né di genere.

Dal pianoforte solo alla musica da camera, dalla lirica al jazz. Nella storica cornice dell’«Ara Pacis» (9 a.C.) sul Lungotevere in Augusta, il quartetto formato da Massimo Spada, pianoforte; Roberta Lioy, violino; Vincenzo Starace, viola ed Emilio Mottola, violoncello, ha eseguito il Quartetto per pianoforte, violino, viola e violoncello n. 2 in La Maggiore, Op. 26, di Johannes Brahms (1833-1897).

I quattro giovani professionisti, allievi dell’Alto Perfezionamento in  musica da camera con Carlo Fabiano presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, hanno reso con valenza tecnica, intensa complicità ed elegante sonorità un’opera dalle ampie proporzioni e dalla grande ispirazione. L’enorme massa di materiale musicale di cui si sostanzia questa pagina viene organizzata, variata e sviluppata da Brahms con grande maestria e con una fluidità subito evidente al primo ascolto.

I quattro musicisti saranno ospiti, il prossimo 4 giugno, del «Mantova Chamber Music Festival» con un concerto nella Sala degli Specchi di Palazzo Ducale a Mantova; mentre il 10 giugno si esibiranno presso la «Reale Accademia di Spagna» in Roma.

Nella foto, da sinistra, Roberta Lioy, Massimo Spada, Vincenzo Starace ed Emilio Mottola

Altre immagini