In rampa di lancio la IX edizione del Premio Best Practices per l'Innovazione In primo piano

Si è svolta oggi, presso l'Università degli Studi del Sannio, la presentazione della nona edizione del Premio Best Practices per l'Innovazione, che assegna un riconoscimento alle soluzioni più innovative proposte dalle aziende italiane di servizi e del manifatturiero. Le imprese innovative possono candidarsi inoltrando la scheda descrittiva del progetto all'indirizzo mail entro il prossimo 15 aprile scrivendo a premiobp@confindustria.sa.it

Il Premio è un’iniziativa promossa da Confindustria Salerno che ha l’obiettivo di promuovere l’innovazione di processo e di prodotto, nel mercato pubblico e privato, e la cultura della competitività. Nato nel 2006, il Premio è rivolto alle aziende di servizi, alle imprese manifatturiere e alle startup. La valutazione delle soluzioni proposte è affidata a commissioni, composte da soggetti istituzionali, Università, Enti di ricerca e soggetti privati operanti nell’ambito tecnologico e in quello finanziario.

Dopo i saluti di Massimo Squillante pro rettore Università degli Studi del Sannio, è intervenuto Gerardo Canfora, ordinario di Ingegneria dell’Università degli Studi del Sannio, secondo il quale “l’idea vincente del premio best practices è quella di dare la parola agli innovatori. L’ultima edizione ha raccolto ben 150 idee. Attraverso questa iniziativa si riescono a mettere assieme una buona formazione e una buona ricerca capaci di rendere i prodotti ancora più competitivi. L’Università degli studi del Sannio, in vario modo, partecipa da anni all’iniziativa in quanto crede fortemente nella collaborazione attiva tra università ed imprese”.

Per Angela Rinaldi, presidente Ict di Confindustria Benevento l’innovazione riveste un ruolo fondamentale per le imprese che testimoniano con la loro partecipazione al premi best practices la volontà di voler innovare per essere sempre più competitive in u mercato globalizzato. Il Premio Best Practices anche se è nato a Salerno è divenuto di potata nazionale.

L’iniziativa ha saputo abbinare l’innovazione ad una competizione tra casi di eccellenza. Malgrado la crisi, l’innovazione è viva e vegeta e le spese in ricerca e sviluppo stanno raggiungendo livelli sempre più elevati.

L’innovazione non conosce crisi, anzi è la medicina per combatterla. Innovare conviene alle imprese, conviene alle persone e conviene al Paese”.

Il Premio Best Practices - ha affermato Giuseppe De Nicola, presidente del Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Salerno - fa tappa a Benevento, avvalendosi del supporto di Confindustria e dell’Università a testimonianza dell’attenzione che le aziende beneventane hanno per l’innovazione. Il Premio mira a far conoscere l’innovazione in tutte le sue varianti, da quella di progetto, a quella di prodotto, a quella culturale per dimostrare che, in fondo, chi fa impresa innova tutti i giorni. Vogliamo, quindi, diffondere un messaggio positivo e auspichiamo, come gli anni scorsi, di ricevere progetti da tutta Italia per far crescere il Premio e condividere innovazione”.

All’iniziativa sono intervenuti:

Antonio Palumbo - Responsabile Business Sales Large Sud Telecom Italia Spa

Vincenzo Villani - Responsabile economia digitale Banca Sella

Filippo Ammirati - Responsabile coordinamento valorizzazione e networking per le regioni del sud Italia ENEA- C.R. Portici

Massimo Bracale - CEO Knowledge for Business Srl

Come testimonianze aziendali sono intervenuti:

Gaetano Arena - Beta 8.0

Corrado Aaron Visaggio - Sentiweb

Thierry Bodhuin - AtechSense srl

Giovanni Caturano - SpinVector

Altre immagini