Inaugurata a Palazzo Paolo V la VIII edizione della Mostra di Presepi In primo piano

E' stato monsignor Pompilio Cristino a tagliare il nastro inaugurale della VIII Mostra di Presepi di Palazzo Paolo V, e con lui Raffaele Del Vecchio; affiancati da Francesco Salvati e Massimo Pedicini, è stata, così, inaugurata la tradizionale esposizione di presepi beneventani che hanno esposto oltre 30 presepi frutto di mesi di lavoro e non solo.

Le rappresentazioni della natività di questo 2015 sono state realizzate con l’occhio di chi vuole che si sottolinei la storia di Benevento attraverso i propri monumenti. Vicoli cittadini, monumenti prestigiosi, scorci di angoli che solo chi la ama conosce, fanno da cornice alla nascita del Bambino in questo Natale che impone grosse riflessioni.

Il presepe può fare molto, può scavare nelle coscienze di ognuno e lasciare il passato per uno sguardo propositivo verso il futuro prossimo. Basterebbe soffermarsi e riflettere.

Così come fanno riflettere le opere degli Amici del Presepe di Benevento che ormai hanno oltrepassato i confini sanniti per proporsi anche in altre città.

I consensi dei primi momenti di apertura della Mostra hanno cancellato le fatiche della organizzazione e preparazione di un evento sicuramente senza precedenti per Benevento.

Don Pompilio ed il vice sindaco si sono intrattenuti per curiosare tra i presepi e per capire le tecniche ed il lavoro dei presepisti; curiosità soffocate dalle interviste degli organi di stampa che hanno piacevolmente invaso la Sala Mostre di Palazzo Paolo V. Ed è anche grazie al lavoro dei giornalisti che l’arte beneventana è conosciuta ovunque.

La mostra sarà aperta fino al prossimo 14 dicembre.

Altre immagini