La Caserma Pepicelli merita di più In primo piano

La Caserma Pepicelli al viale Atlantici che per anni ha felicemente ospitato la Scuola Allievi Carabinieri ormai e' tristemente vuota.

Come e' noto sono anni che i beneventani hanno smesso di godere di quelle bellissime manifestazioni che puntualmente ogni anno si svolgevano all’interno di quegli edifici per il giuramento finale degli allievi che, finito il Corso, si apprestavano a lasciare la città dopo vari mesi di permanenza.

La città si riempiva di centinaia e centinaia di parenti ed amici che venivano a Benevento, affollavano i nostri alberghi e facevano incetta di torroni non senza aver consumato lauti pranzi presso i vari ristoranti della città.

Insomma c’era anche un discreto ritorno economico e turistico.

Tempi belli, lungamente auspicati dai beneventani che quando appresero la notizia che in quello che fu l’antico seminario Regionale si sarebbe insediata la Scuola Allievi Carabinieri esultarono e sperarono anche di vedere dei vantaggi per Benevento.

E sì perché quell’edificio, o meglio quel complesso di edifici, prima della Scuola Allievi Carabinieri, aveva ospitato sin dai primi anni del Novecento, centinaia di giovani provenienti da tutta la Regione per essere avviati alla carriera ecclesiastica.

Come si può capire si tratta di un complesso, quello della Caserma Pepicelli, che ha sì una storia gloriosa ed importante, ma quello che più conta, ha una struttura bellissima in perfetto ordine con ampi giardini, una Cappella, diverse sale di rappresentanza con splendido arredo d’epoca, un piccolo teatro, attrezzate cucine e tanti spazi.

Ma veniamo al punto.

Ora la città deve decidere cosa fare di questo straordinario complesso che oggi è proprietà dell’Arma dei Carabinieri ma che sicuramente potrà essere acquisito.

Ebbene, è semplicemente sconcertante apprendere che il sindaco di Benevento e il potente sottosegretario Del Basso De Caro si siano precipitati nella Capitale per proporre che nella caserma Pepicelli siano trasferiti alcuni uffici ora dislocati qua e là nel Centro Storico. Si è pensato anche al Comando provinciale della Guardia di Finanza.

A questo punto viene spontanea la domanda: possibile che non si riesca a pensare a qualcosa di più importante e significativo per l’ex Caserma?

La configurazione di quel complesso ha una unicità ed esclusività che non possono andare sprecate e ci conducono quasi spontaneamente a pensare a qualcosa che possa anche rappresentare un ritorno economico e turistico per la città di Benevento. E che possa anche ripagarci di quanto abbiamo perduto con l’estromissione da Benevento dell’ex scuola allievi carabinieri.

Si può pensare all’Università del Sannio, anche in vista di un necessario rilancio che si impone più che mai dopo le notizie non confortanti fornite recentemente da “Il Sole 24 ore” .

Ma si possono anche pensare a cose meno nobili ma utili per lo sviluppo come un Grande Centro Benessere (diciamo Città del Benessere) con annesso hotel, piscine, teatro. Ciò ovviamente a cura di privati.

O ancora a un Grande Museo moderno della civiltà contadina o dell’Antico Sannio.

Insomma ci vogliono idee e un progetto e per far questo è necessario affidarsi a studiosi di fama con spiccato senso della creatività.

Benevento ha bisogno più che mai di un’opera straordinaria, eccezionale, esaltante ed ambiziosa.

Per “accendere i fari” sulla nostra bellissima città che merita di più.

GIOVANNI FUCCIO

Altre immagini