'La mala scienza dei nazisti', iniziativa al Museo del Sannio per la 'Giornata della Memoria' In primo piano

La mala scienza dei nazisti e' il titolo dell'iniziativa promossa, dal Rotary Club, dal Circolo Culturale Manfredi, con il patrocinio della Comunita' Ebraica di Napoli, della Provincia di Benevento e dell’Università degli Studi del Sannio, per la Giornata della Memoria, mercoledì 27 gennaio 2016, presso l’Auditorium del Museo del Sannio, con inizio alle ore 18.00.

Memoria e … è Libertà”, è il percorso di riflessioni e conoscenza dentro la storia del Novecento insanguinato per ricordare le vittime della Shoah. Quest'anno verrà affrontato il tema dei folli esperimenti medici dei nazisti ai danni di uomini, donne e bambini inermi, la gran parte ebrei, ma anche di altre minoranze, ristretti durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale nell’universo concentrazionario dei lager. Le cavie umane del dott. Mengele e soci, già condannate a priori a morte perché appunto appartenenti a minoranze bersagliate dall’odio razziale nazi-fascista, dovevano patire sofferenze atroci in quanto chiamate a testare sulla propria pelle questa o quella medicina, questa o quella tecnica chirurgica e per altre atrocità simili.

I lavori saranno introdotti dai saluti istituzionali della Provincia e del Comune di Benevento e dagli interventi di: Paolo Palummo, presidente del Rotary Club di Benevento; Paolo Meccariello, presidente del Circolo Culturale “Manfredi”; Filippo de Rossi, rettore dell’Università del Sannio.

La relazione sarà a cura di Cristiano Huscher, primario di Chirurgia Oncologica dell’Ospedale “Rummo” di Benevento.

A coordinare la discussione sarà la giornalista Enza Nunziato.

Sono previste delle letture a cura degli studenti del Liceo Scientifico “Rummo” guidati dal docente Gaetano Panella.

Infine, nel corso della serata è previsto un momento musicale. Si tratta del concerto “Il Pentagramma della Memoria”, progetto storico-musicale ideato da Enza Nunziato sul recupero di musiche scritte nei lager da musicisti ebrei. Queste musiche, arrangiate in jazz dal Maestro Sergio Casale (sax e flauto), saranno appunto eseguite il 27 gennaio al Museo del Sannio, dallo stesso Casale insieme ai musicisti Aldo Bassi (tromba) e Alessandro Bravo (pianoforte), docenti del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento.

Altre immagini