La pasta Rummo nelle mense delle scuole italiane In primo piano

La campagna di solidarieta' che si e' mossa in Italia e all'estero a sostegno del pastificio Rummo colpito da una disastrosa alluvione a meta' ottobre scorso e che ha coinvolto privati ed aziende con le più diverse azioni riunite dallo slogan #SaveRummo, ha raggiunto oggi un nuovo traguardo.

Grazie alla petizione online lanciata da Federico Francesco Ferrero, medico nutrizionista e vincitore della terza edizione di Masterchef, indirizzata al ministro Giannini e ai presidenti di venti regioni, in molte mense delle scuole italiane sarà presto servita ai bambini la pasta Rummo. Si è fatto carico dell’impegno uno dei più grandi gestori di mense scolastiche in Italia che desidera però restare nell’anonimato. A beneficiare del gesto, che è già stato sottoscritto, saranno molti scolari in diverse aree del paese.

Siamo molto contenti che i bambini possano mangiare la nostra pasta. Anche io sono diventato papà di recente e quindi sono ancor più sensibile all'argomento - afferma Antonio Rummo, direttore commerciale estero e sesta generazione dell'omonimo pastificio beneventano -. Sapendo con quale rigore produciamo la nostra pasta a partire dalle materie prime selezionate, come i grani duri più pregiati, posso garantire che l'attenzione che è importante riservare all'alimentazione dei più piccoli viene soddisfatta dall'alta qualità dei nostri prodotti, che sono anche certificati”.

La pasta Rummo è prodotta in un’ampia gamma di formati fra cui pasta secca, biologica, biologica integrale, all’uovo. Ora anche senza glutine.

Per l’azienda, fiore all’occhiello dell’industria campana e simbolo della qualità Made in Italy nel mondo, questa rappresenta una ulteriore conferma dell’affetto che in tanti provano nei suoi confronti e per cui la famiglia, oggi alla sesta generazione, è sempre più commossa e grata.

Si presenta così un’altra occasione per far ulteriormente conoscere una pasta che è il risultato di oltre 160 anni di esperienza nella selezione delle migliori materie prime e di un metodo di lavorazione antico ed esclusivo. E’ realizzata con il Metodo brevettato Lenta Lavorazione® e con le migliori semole di grano duro che la natura possa offrire. Il risultato è dunque una pasta sempre al dente, dalla eccezionale tenuta alla cottura costante nel tempo, ideale per il salto in padella, per un “piacere ineguagliabile certificato”.

Altre immagini