La Provincia vanta un credito di 2,5 milioni di euro dal Comune di Benevento. Ricci li esige In primo piano

Il presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci ha dettato indirizzi su un atto di transazione risalente al 2015 relativa al credito vantati nei confronti del Comune di Benevento per il mancato versamento della quota del 5% della Tarsu/Tares (esercizio delle funzioni ambientali).

Ricci ha dato mandato all’avvocatura provinciale e al direttore generale della Provincia di procedere agli atti di competenza per tutelare gli interessi dell’Ente ristabilendo i canoni della legittimità amministrativa e i vincoli di finanza pubblica che si assumono violati nell’atto impugnato. Il credito vantato dalla Provincia, compresi gli interessi rispetto a quanto non pagato, è pari a circa 2,5 milioni di euro.

Il presidente afferma infatti che i crediti della Rocca dei Rettori, che si riferiscono agli anni dal 2009 al 2014, non possono ritenersi soddisfatti, come invece era stato deciso nella transazione, rinunciando del tutto al pagamento degli interessi nel frattempo maturati.

Secondo Ricci la fonte dell’obbligazione a pagare da parte del Comune è la legge e non certo una volontà contrattuale.

Altri provvedimenti sono in corso per il recupero di crediti vantati nei confronti di altri Enti.  

Altre immagini