La squadra della Gesesa a Roma per il Torneo di Calcio Aziendale Gruppo Acea In primo piano

Tutti pronti alla levataccia per modo da essere in tempo sul campo da gioco per partecipare alla cerimonia di apertura del Torneo di Calcio Aziendale Gruppo Acea Roma 2016, che vedra' sfidarsi in due giorni di acceso confronto atletico, le rappresentative delle società del gruppo.

Saranno in sedici le squadre che si confronteranno sui campi della Borghesiana il 24 e 25 giugno prossimi con lo scopo di aggiudicarsi l’agognato Trofeo ed il diritto ad ospitare la manifestazione il prossimo anno.

La Gesesa sta costruendo da un po’ di mesi anche la sua squadra di calcio ultimamente affidata alle cure di mister Lodovico Lamberti Zanardi.

Lo scopo, per quest’anno, è quello di ben figurare.

La due giorni romana prevede però anche altre due “competizioni” con l’assegnazione di premi speciali e cioè l’allestimento di uno stand gastronomico e la presentazione di uno spettacolino d’intrattenimento.

Lo scopo, infatti, è quello di riempire tutti gli spazi della manifestazione e non solo quelli dedicati alle partite di calcio.

Così Gesesa dovrà allestire un pranzo, con prodotti tipicamente del territorio, offerto ad una sessantina di persone che saranno quelle di un’altra società del Gruppo mentre i beneventani saranno ospiti a loro volta dei colleghi di un’altra azienda partecipante.

L’intento è quello di una contaminazione di esperienze ma anche di sapori e di profumi.
Questo il menù offerto da Gesesa: “Scarpariello, salsiccia rossa di Castelpoto e caciocavallo di Castelfranco in Miscano.” Ci saranno poi le cassatine di San Marco dei Cavoti ed i dolcetti del territorio. Il tutto innaffiato da vini di Torrecuso.

Gesesa, assieme ad altre undici società, è pronta anche a partecipare alla terza competizione, quella dell’allestimento di uno spettacolino d’intrattenimento e per questo i fratelli Nico e Mario De Vincentiis, per l’occasione, hanno addirittura composto una canzone, “Gocce”, che sarà anche l’inno ufficiale della squadra di calcio dell’Azienda e sarà utilizzata per la coreografia che è stata curata da Lucia Martone.

Il Torneo mette in palio quattro premi. I primi due da assegnare ai classificati al primo ed al secondo posto e gli altri due al migliore stand ed alla migliore tifoseria intesa anche come capacità di intrattenere il pubblico, appunto.
L’organizzazione locale è stata affidata interamente ai dipendenti delle varie Aziende che hanno prestato volontariamente la loro opera mentre a Benevento, alle spese necessarie, si è fatto fronte con contributi da parte di sponsor esterni alla società.

Questi i 22 giocatori che Gesesa mette in campo: Nicola Calabrese, Antonello Petriella, Michele Bozzi, Piero Ferrari, Marcello Formicola, Vincenzo Lamparelli, Giuseppe Leone, Giuseppe Luisi, Francesco Maio, Gianmarco Musco, Giovanni Pozzuto, Enrico Roccasecca, Cosimo Romano, Pasquale Schiavo, Gianmichele Napolitano, Giovanni Tretola, Paolo Vitale, Angelo Spirito, Giacomo Cardone, Giovanni Di Lorenzo, Giuseppe Di Maio e Giuseppe Farina.

I dirigenti sono: Rubens Petrillo e Alessandro Gnerre; il team manager è invece composto da Michele Bozzi, Antonella Luciano, Nicola Calabrese e Giovanni Tretola.

Altre immagini