Lanciano dosi di cocaina e crack dall'auto. Arrestati due uomini dopo l'inseguimento In primo piano

Spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Queste le accuse nei confronti di due beneventani, il 35enne Michelangelo Sessa ed il pregiudicato 33enne Alfredo Norice, arrestati, nella tarda serata di ieri, dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale.

I militari hanno, infatti, predisposto alcuni mirati servizi di osservazione in contrada Capodimonte: durante i controlli, hanno notato una Fiat Panda sospetta con a bordo due persone.

L'auto non si è, però, fermata all'alt intimato dalle pattuglie impiegate, dandosi alla fuga per le vie del capoluogo.

Nel corso dell'inseguimento, uno dei due occupanti ha anche gettato alcuni involucri fuori dall'abitacolo.

Le Forze dell'ordine, però, sono riuscite dopo alcune centinaia di metri a bloccare i fuggitivi nei pressi di via dei Dauni e li hanno sottoposti a perquisizione personale e veicolare provvedendo comunque a raccogliere la sostanza che i due avevano buttato via precedentemente fuori dal finestrino.

Durante l'ispezione, i militari dell'Arma hanno scovato due buste, una contenente 20 grammi di cocaina e altra contenente 10 grammi di crack.

Droga e auto sono state sequestrate.

Dopo le formalità di rito, su disposizione del sostituto procuratore di turno, i due sono stati condotti presso le rispettive abitazioni e sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.

Altre immagini