In primo piano - Laureato Unisannio nel team che ha realizzato il robot per l'osservazione dei neuroni del cervello

Laureato Unisannio nel team che ha realizzato il robot per l'osservazione dei neuroni del cervello In primo piano

Luca Annecchino (foto) si è laureato all'Università del Sannio, oggi fa parte del team di ricercatori che ha realizzato il robot capace di osservare i neuroni all'interno del cervello. La ricerca è contenuta in un articolo scientifico pubblicato sulla rivista Neuron.

All'Imperial College di Londra, insieme al collega Simon Schultz, Annecchino guida il gruppo di ricercatori che, con la messa a punto di questa nuova tecnologia, potrebbe rivoluzionare la ricerca sul cervello e sulle malattie neurodegenerative come l'Alzheimer.

Il robot, infatti, è in grado di individuare autonomamente i neuroni,  di agganciarli e registrare la loro attività elettrica, in maniera molto più accurata e veloce di quello che possono fare esperti biologi in carne ed ossa. Per il momento, è stato sperimentato sui topi ma ha il potenziale per essere esteso anche ad altri modelli.

Luca Annecchino è originario di Moiano, in provincia di Benevento. Ha conseguito la laurea triennale in ingegneria informatica presso l'Università del Sannio nel 2009 (relatori i professori Daniele Davino e Ciro Visone), la laurea magistrale in Micro e Nanotecnologie nel 2011 (titolo congiunto tra il Politecnico di Torino, EPFL-Losanna (École polytechnique fédérale de Lausanne) e l'Istituto politecnico di Grenoble (INP Grenoble) e, infine, il dottorato di ricerca in Bioingegneria e Neurotecnologie all'Imperial College di Londra nel 2016.

Attualmente si occupa di ricerca e sviluppo presso la “Boston Scientific, Neuromodulation” a Londra.

Alcuni link:

L'articolo su Neuron

http://dx.doi.org/10.1016/j.neuron.2017.08.018

Imperial College London

http://www3.imperial.ac.uk/newsandeventspggrp/imperialcollege/newssummary/news_30-8-2017-17-8-11

Altre immagini