L'Istituto 'Lucarelli' si prepara ad accogliere docenti e discenti dei Paesi coinvolti nel progetto Erasmus 'Gates and Keys' In primo piano

Tocca ora alla citta' di Benevento ricambiare l'ospitalita' ricevuta in Europa in occasione del progetto Erasmus Gates and Keys. L'I.T.I. 'G.B. Lucarelli' si prepara, cosi', ad accogliere, domenica 10 aprile, docenti e discenti provenienti dai Paesi coinvolti nel progetto: Danimarca, Germania, Turchia, Polonia, Ungheria, Inghilterra, Italia (FG).

Il programma di accoglienza è ampio e interessante. Componenti dell'amministrazione comunale saluteranno le delegazioni in occasione delle visite guidate alla città e ai suoi musei. Nel frattempo a scuola fervono i preparativi per un’accoglienza in grande stile: lavori di piccola ristrutturazione sono in via di ultimazione ed è bello vedere gli studenti difendere i muri messi a nuovo e le ringhiere ridipinte, segno di un senso civico e  di appartenenza  che progetti come questo possono stimolare.

Mancano ancora solo pochi dettagli e poster e produzioni multimediali saranno pronti per essere presentati in risposta agli impegni assunti con i partner sui temi del pregiudizio razziale e del genocidio, quale esasperazione estrema cui può condurre il fanatismo e l’ignoranza.

Gli studenti affronteranno in un workshop lo studio della Convenzione per la prevenzione e la repressione del delitto di genocidio, del 1948, che venne ratificata da centoquarantasette Paesi. Il tema del pregiudizio razziale sarà oggetto di riflessione in una tavola rotonda che vedrà coinvolti i docenti dei Paesi partecipanti, impegnati a trovare strategie di intervento educativo e di prevenzione.

Non mancheranno  attività ludico-ricreative in una serata di balli popolari, che vedrà protagonisti gruppi folkloristici e studenti dell'Istituto. Inoltre sarà presente anche una delegazione dell’associazione Benevento Longobarda che illustrerà le diverse attività praticate dall’antico e fiero popolo dalla lunga barba.

Anche le famiglie degli studenti sanniti avranno il loro bel da fare: le nonne si presteranno a mostrare arti ormai in disuso, come la realizzazione della pasta artigianale e lavori di ricamo a mano.

Tra le proposte culturali sono previste la visita di Pompei e la costiera sorrentina, tappe obbligate per chi approda nelle nostre terre. Un percorso enogastronomico per i docenti presso le cantine di Guardia Sanframondi e 'La fortezza' di Torrecuso completeranno il tour.

La visita proseguirà il prossimo 14 aprile a S. Severo (Fg) per ulteriori attività didattico-ludiche, tese a costruire terreni di intesa su comuni obiettivi didattici, ma anche a scoprire i tesori paesaggistici della bella Puglia.

All’iniziativa collaboreranno il Comune di Benevento, la Provincia di Benevento, il Comune di Guardia Sanframondi, l’EPT Benevento e l’Associazione Benevento Longobarda.

Altre immagini