In primo piano - L'Orchestra Filarmonica di Benevento al Teatro Giordano di Foggia per il gala lirico-sinfonico con Jessica Pratt

L'Orchestra Filarmonica di Benevento al Teatro Giordano di Foggia per il gala lirico-sinfonico con Jessica Pratt In primo piano

Giovedì 1 dicembre 2016, alle 21.00, il Teatro Giordano di Foggia ospiterà un esclusivo concerto: l'Orchestra Filarmonica di Benevento, diretta da Francesco Ivan Ciampa, accompagnerà la stella della lirica Jessica Pratt, unanimemente considerata uno dei migliori soprani al mondo (Il New York Times l’ha elogiata per il «timbro splendente, gli acuti liberi e facili, i passaggi di coloratura svelti e la grazia lirica»). Il gala lirico-sinfonico rappresenta una anteprima della terza stagione dei concerti dell’Orchestra Filarmonica di Benevento.

Il concerto prevede l’esecuzione di quattro composizioni strumentali (Un americano a Parigi, poema sinfonico di George Gershwin; l’Ouverture dal Flauto magico e la Sinfonia da Le Nozze di Figaro, entrambe di Mozart; e la Sinfonia dalla Norma di Bellini) e di tre momenti lirici affidati a Jessica Pratt (O zittre nicht, mein lieber Sohn e Der Holle Rache Kocht in meinem Herzen - la celebre aria della Regina della Notte - entrambe dal Flauto magico di Mozart, opera che l’artista interpreterà a breve al Metropolitan di New York; Il dolce suono, Ardon gl’incensi  Spargi d’amaro pianto, rispettivamente recitativo, scena e aria della celebre «Scena della pazzia», contenuta nel III atto della Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti).

L’evento presso il Teatro «Umberto Giordano» è organizzato dall’associazione Cypraea (in particolare dai Maestri Sandra Russo e Daniela Giordano) e dal Comune di Foggia, con il contributo della Fondazione Musicalia, istituzione concertistico sinfonica e di promozione della cultura musicale della  Fondazione Banca del Monte di Foggia.

_________

Jessica Pratt, soprano nato in Inghilterra ma cresciuto in Australia, ha calcato i più importanti palcoscenici del mondo (La Scala di Milano, la Staatsoper di Vienna, la Fenice di Venezia, l’Opera di Zurigo, la Royal Opera House di Londra) ed è stata diretta da direttori d’orchestra del calibro di Colin Davis, Vladimir Ashkenazy, Christian Thielemann, Kent Nagano, Donato Renzetti, Nello Santi, Carlo Rizzi, Wayne Marshall, Diego Matheuz e Daniel Oren.

Altre immagini