L'Unisannio ospita la convention internazionale sull'imprenditoria femminile In primo piano

L'Universita' degli Studi del Sannio ospita dal 5 al 7 ottobre prossimi la conferenza internazionale Women in Business. Female Entrepreneurs and Economic Development. Si tratta di una prima grande e originale convention sul tema dell'imprenditorialità femminile che vedrà la partecipazione di studiose/i, d'imprenditrici di diversa esperienza e provenienza, associazioni e network di categoria e rappresentanze politico-istituzionali. Responsabile scientifica e organizzativa è la professoressa Rossella Del Prete (foto) che ha illustrato stamani i dettagli dell’evento nel corso di un incontro con i giornalisti, insieme al rettore dell'ateneo sannita Filippo de Rossi ed al direttore del Dipartimento DEMM Giuseppe Marotta.

Il convegno sarà l’occasione per esaminare lo “stato dell’arte” e l’attuale dibattito sul tema delle donne imprenditrici. Partendo da alcune osservazioni preliminari e nuove ipotesi di ricerca relative al ruolo delle donne d’affari nello sviluppo economico italiano, in quello europeo e nel resto del mondo saranno presentati alcune case history per le diverse realtà geografiche.

L’occasione congressuale offrirà anche possibili direzioni di ricerca sulle principali tendenze di storia dell’impresa, anch’esse di grande importanza ed influenza nel plasmare le capacità imprenditoriali femminili, soprattutto nel contesto socio-economico italiano.

Parteciperanno numerosi studiosi italiani e stranieri (Cuba, Norvegia, Belgio, Perù, Brasile, Lituania…) e porteranno la loro testimonianza al convegno anche alcune imprenditrici italiane e straniere di vari settori (moda, vino, costruzioni, cultura, turismo). Interverranno, tra gli altri: Pina Amarelli di Confindustria Nazionale e cavaliere del lavoro; Concecao Barindelli, presidente dell’Istituto “Luigi Barindelli”; Elena David, vicepresidente Federturismo; Benedetta de Falco, responsabile relazioni esterne Gruppo del Mezzogiorno dei Cavalieri del Lavoro; Lene Foss, School of Business and Economics UiT The Arctic University of Norway; Carmen Galluccio dell’Università di Salerno, responsabile scientifico del Progetto She Business; Lella Golfo, presidente della Fondazione Bellisario; Cristina Gorajski Visconti BPW International - FAO; Hilde Hoefnagels della Artesis Plantijn Hogeschool Belgio; Stefania Mandurino di Puglia Promozione, Agenzia regionale del Turismo; Monica Parrella, direttore Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri; Edith Vervliet, managing director SPI bvba; Roberta Vitale, vicepresidente Gruppo Giovani ACEN.

L’evento sarà anche l’occasione per indire la prima edizione di premio per l’artigianato femminile intitolato ad un’artigiana molto intraprendente e ormai scomparsa, fondatrice, nel lontano 1947 della prima sezione FIDAPA nel Sannio.

Uno degli obiettivi è anche quello di dare la giusta visibilità alle tante imprenditrici sannite, molto poco conosciute e poco valorizzate nei circuiti economico-professionali del territorio.

Rossella Del Prete, oltre ad essere responsabile scientifica e organizzativa della convention, è anche ricercatrice di Storia Economica e professore aggregato di Storia finanziaria, Storia economica del Turismo e di Storia dell’Industria, presso il Dipartimento di Diritto, Economia, Management e Metodi quantitativi (DEMM) dell’Università degli Studi del Sannio di Benevento, nonché socia e già componente del Direttivo della Società Italiana delle Storiche e oggi presidente della Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari - Business Professional Women (FIDAPA - BPW), Sezione di Benevento.

Il convegno Women in Business. Female Entrepreneurs and Economic Development, si terrà a conclusione di un percorso di ricerca sui temi del lavoro femminile, sfociato a sua volta, nel 2011, in un progetto interdisciplinare ed interistituzionale, coordinato dalla stessa docente, dal titolo “Le imprenditrici del Mezzogiorno. Storia e storie di donne intraprendenti a Sud”, nell’ambito del quale sono state già realizzate diverse iniziative di studio e di dibattito, con relative pubblicazioni, alcune tuttora in corso.

Altre immagini