Madonna delle Grazie, sarà la comunità di Moiano ad offrire l'olio per la lampada votiva di S. Francesco In primo piano

Presso la basilica della Madonna delle Grazie, custodita dai frati minori, come da tradizione, si celebra la solennità di San Francesco d'Assisi, Patrono d'Italia. Nel tempio mariano tanto caro ai beneventani e a tutti i sanniti, c’è la lampada votiva al Santo di Assisi, che ogni anno viene accesa da una comunità della provincia di Benevento o di Avellino.

Quest’anno il privilegio di offrire l’olio per la lampada votiva a San Francesco, toccherà alla comunità di Moiano. Martedì prossimo, 4 ottobre, nel corso della solenne concelebrazione eucaristica delle ore 19, presieduta dall’arcivescovo di Benevento mons. Felice Accrocca, sarà il sindaco di Moiano, Giacomo Buonanno, a compiere il tradizionale rito a nome di tutte le comunità del Sannio e dell’Irpinia. La delegazione di fedeli provenienti dal comune caudino, oltre al primo cittadino e agli altri componenti dell’amministrazione comunale, sarà guidata dal parroco don Josif Varga. Ad animare la liturgia sarà il coro della parrocchia San Pietro Apostolo di Moiano.

Altro momento significativo della solennità, sarà quello della celebrazione del Transito di San Francesco, nelle giornata di lunedì 3 ottobre. Alle ore 19.00 ci sarà la solenne concelebrazione eucaristica, al termine della quale si rievocherà il Transito del Serafico Padre, vale a dire il suo passaggio dalla vita terrena alla gloria eterna del Cielo. Questa liturgia sarà animata dal coro della Madonna delle Grazie.

La solennità di San Francesco di quest’anno si inserisce nell’ambito del Giubileo straordinario della misericordia. Pertanto in questi giorni dedicati al Poverello di Assisi, si approfondirà il percorso seguito da Francesco, affinchè diventi un punto di riferimento per ciascuno di noi, chiamati ad essere misericordioso come il Padre (Lc 6,36).

Altre immagini