Mercoledì 25 novembre debutta la nuova banconota da venti euro. Tutte le caratteristiche In primo piano

Non sappiamo se nel portafoglio degli italiani arriveranno finalmente piu' soldi, ma di sicuro le banconote da venti euro saranno nuove di zecca!

A partire dal prossimo 25 novembre, infatti, inizierà a circolare il neo taglio del biglietto più utilizzato - ma anche più falsificato - della scala delle banconote in euro.

E proprio per scoraggiare i falsari è stata introdotta una misura di sicurezza nell'ologramma: “la finestra con ritratto”.

In soldoni... guardando in controluce, la finestra rivela - su entrambi i lati del biglietto - il ritratto della figura mitologica di Europa.

Secondo il governatore della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, “la finestra con ritratto costituisce un'autentica innovazione nel settore della tecnologia delle banconote, frutto del lavoro svolto dall'Eurosistema affinchè i biglietti in euro restino difficili da falsificare. Questo traguardo rafforzerà la fiducia riposta nelle banconote dai 338 milioni di cittadini che le utilizzano in tutta l'area dell'euro”.

Il nuovo biglietto da 20 euro è il terzo taglio della serie “Europa”, che sostituisce con gradualità la prima serie di banconote in euro, introdotta nel 2002. I biglietti da 5 e da 10 euro della seconda serie sono stati emessi rispettivamente nel maggio 2013 e nel settembre 2014; alla banconota da 20 seguiranno, nel tempo, i nuovi biglietti dei tagli via via maggiori: 50, 100, 200 e 500.

Tutte le caratteristiche

▪ La finestra nella parte superiore dell'ologramma integra il ritratto di Europa, figura della mitologia greca.

▪ Muovendo la banconota, nell'ologramma è possibile vedere anche il numero indicante il valore.

▪ Lungo i margini destro e sinistro si percepiscono una serie di trattini.

▪ La scritta “euro” compare in caratteri latini, greci e cirillici.

▪ Guardando una banconota in controluce, il filo di sicurezza appare come una linea scura su cui è leggibile la cifra del valore in bianco.

▪ La cifra scritta in basso a sinistra è di colore verde smeraldo, ma in determinate condizioni di luce cambia in blu.

ANNAMARIA GANGALE

annamariagangale@hotmail.it

Altre immagini