Mostra sui Longobardi a Napoli... E a Benevento vogliamo accontentarci di giocare un ruolo meramente laterale? In primo piano

In stile comunicato-stampa è stato annunciato che l’assessore comunale “alla Cultura, Oberdan Picucci, assieme ai consiglieri comunali Anna Rita Russo, Annalisa Tomaciello, Adriano Reale e Marianna Farese si è recato in visita alla Mostra nazionale dei Longobardi”.

Apprendiamo così che “la delegazione di amministratori comunali ha incontrato anche Federico Marazzi...uno degli organizzatori della Mostra. Con lui si è anche parlato di presentare a Benevento il Catalogo nazionale degli itinerari turistici longobardi che avrà una parte anche relativa alla nostra città”.

Ci riterremmo felici e soddisfatti se riuscissimo a sapere:

- la compagnia Picucci ha chiesto a Marazzi come mai Napoli, ospitando la Mostra, si interessa dei Longobardi, visto che non ha mai fatto parte della Longobardia?

- Marazzi ha chiesto, per caso, ai beneventani come mai sono rimasti estranei alla Mostra che potrebbe riguardare la loro città che per quattro-cinque secoli fu capitale della Longobardia minor (il più duraturo regno italiano dalla nascita di Cristo)?

- prima di presentare a Benevento il catalogo “di cui innanzi”, ci sarà qualcuno che si premurerà di leggerlo affinché si verifichi se per caso Benevento avrà lo stesso peso attribuitole dagli organizzatori della Mostra e accettato, come sembra, dall’assessore?

E’ forte il sospetto, insomma, che l’assessore Picucci ritenga di potersi accontentare di far giocare a Benevento un  ruolo meramente laterale. Si resta in attesa di fatti inequivocabili atti a smontare detto sospetto.

MARIO PEDICINI