In primo piano - Operazione 'Alto Impatto': controlli nel Sannio. Un arresto, denunce e sequestri

Operazione 'Alto Impatto': controlli nel Sannio. Un arresto, denunce e sequestri In primo piano

Un arresto, 11 persone denunciate in stato di libertà all'Autorità Giudiziaria e 3 segnalate per uso personale di sostanze stupefacenti, sequestrati 5 veicoli ed un dissuasore elettrico vietato in Italia: questo il bilancio conseguito durante il fine settimana - nell'ambito dell'operazione denominata “Alto Impatto” - dai carabinieri del Comando Provinciale di Benevento per contrastare la criminalità nel Sannio.

I militari della Compagnia Carabinieri di Benevento dopo averlo rintracciato hanno proceduto all’arresto di Atanasio Donato De Rosa, 26enne di Paduli, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Benevento, dovendo espiare la pena di 1 anno 4 mesi e 7 giorni di reclusione per i reati di rapina e lesioni in concorso. L’episodio contestato è riferito al settembre 2012, quando venne  commessa una rapina ai danni di un 31enne di Paduli, il quale venne privato della collana d’oro e venne anche percosso con un bastone, quindi fu ricoverato  presso l’ospedale Rummo di Benevento a causa delle lesioni riportate. L’arrestato dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Benevento.

Gli stessi militari hanno invece deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica un venditore ambulante 41enne di nazionalità senegalese, domiciliato a Napoli, trovato in Viale Principe di Napoli a Benevento mentre poneva in vendita un centinaio di dvd di contenuto musicale e video, illecitamente riprodotti, tutta la merce è stata sequestrata.

Inoltre gli uonimi della Benemerita hanno segnalato all’Autorità amministrativa:

▪ 2 persone perché trovate alla guida delle proprie autovetture sprovviste della prevista copertura assicurativa e, pertanto, gli stessi veicoli sono stati entrambi sequestrati;

▪ altre 2 persone sono stati sorprese senza casco alla guida dei propri motoveicoli e pertanto i loro mezzi sono stati sequestrati;

▪ un rumeno, domiciliato a Napoli per vendita e commercio ambulante senza autorizzazione poiché aveva posto in vendita alcuni capi d’abbigliamento privi di marca, motivo per cui è stato contravvenzionato con una sanzione amministrativa di 2.500 euro;

Segnalati anche due giovani di Paduli per uso personale di sostanza stupefacenti, infatti i due sono stati trovati in possesso di alcune dosi di hashish nascoste nell’autovettura su cui viaggiavano.  

I carabinieri della Compagnia di Montesarchio, hanno deferito in stato di liberta all’Autorità Giudiziaria:

▪ I.V.M. di  24enne disoccupato di Montesarchio, per detenzione abusiva di armi, in quanto trovato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile in possesso di una pistola del tipo Taser - dissuasore elettrico, vietato in Italia, che è stata pertanto sequestrata, mentre nel prosieguo degli accertamenti lo stesso giovane è stato trovato con 3 dosi di cocaina e quindi segnalato al Prefetto per uso personale di stupefacenti;

▪ R.C. muratore 46enne di Limatola per accensioni ed esplosioni pericolose per aver esploso alcuni colpi di fucile in aria nel tentativo di per far smettere gli schiamazzi di alcuni giovani intenti a festeggiare un compleanno;

▪ M.A. 35enne di Capua (Ce) per appropriazione indebita in quanto si era appropriato dell’auto del suo datore di lavoro;

▪ una coppia di dipendenti comunali di Dugenta per omissione di atti d’ufficio in quanto non avevano dato corso all’istanza di un cittadino;

▪ S.S. studentessa 25 enne di Castelpoto per aver demolito un immobile senza la prescritta autorizzazione;

▪ D.C.D. 37enne di Sant’Agata de’ Goti, poiché trovato in possesso di un motocoltivatore con relativo carrello che, dagli accertamenti della Stazione del luogo, è risultato rubato nello stesso centro. Il mezzo agricolo è stato poi restituito al legittimo proprietario;

▪ R.G. 23enne di Teverola (Ce) responsabile del reato di sostituzione di persona, calunnia e diffamazione;

▪ S.A. 68enne originario di Roma per favoreggiamento personale;

▪ B.M. un disoccupato 59enne di Montesarchio per atti persecutori e molestie alle persone.

I carabinieri della Valle Caudina hanno segnalato altre due persone per uso personale di stupefacenti e sequestrato un ciclomotore senza documenti di circolazione.

Altre immagini