In primo piano - Operazione 'Alto Impatto': tre persone arrestate e tre denunciate

Operazione 'Alto Impatto': tre persone arrestate e tre denunciate In primo piano

I servizi di controllo del territorio svolti, durante questo fine settimana dai reparti del Comando Provinciale Carabinieri di Benevento, nell'ambito dell'operazione denominata 'Alto Impatto', concentratisi in alcuni Comuni della provincia, hanno permesso di arrestare tre persone e denunciarne altre tre.

Infatti, grazie ai servizi in atto, i carabinieri della Compagnia di Montesarchio hanno restituito al legittimo possessore un autoveicolo Fiat Doblò, rubato poco prima, che era stato lasciato in sosta in via Napoli del centro caudino. La proprietaria, appena accortasi del furto del proprio veicolo, attraverso il numero di pronto intervento, ha segnalato il tutto alla Centrale Operativa che ha diramato immediatamente le ricerche tanto che i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile sono riusciti ad intercettare il malvivente a bordo del veicolo commerciale che si stava allontanando prendendo la direzione di marcia per Airola, dove è stato bloccato nei pressi del cimitero e condotto in caserma per le formalità di rito.

Si tratta di Gennaro Lepore, beneventano 53enne, già noto per i suoi precedenti penali e sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale, che, pertanto,è stato dichiarato in arresto per il reato di furto aggravato e tradotto presso la Casa Circondariale di Benevento, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

I militari della stessa compagnia caudina, in particolare quelli della Stazione di Dugenta, in esecuzione di emesso dalla Procura Generale del Tribunale di Napoli, hanno, inoltre, tratto in arresto e tradotto presso il carcere di Benevento, Michele Amorosi, 26enne di Limatola, perché condannato a 3 anni, un mese e 10 giorni di reclusione, per il reato di rapina e lesioni personali aggravate, commessi nell’agosto 2015, a Casapulla in provincia di Caserta, dove unitamente ad un complice era stato autore di uno scippo ai danni di una signora mentre a bordo di una bicicletta con la propria figlia di 4 anni.

Deferita in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica P.A. una 22enne di Foglianise perché trovata in possesso di 2 assegni di cui era stato denunciato il furto.

 Per quanto riguarda la Valle Telesina, i militari della Stazione di Frasso Telesino hanno tratto in arresto in flagranza di reato Ferdinando Dello Iacono, 57enne di Melizzano, già sottoposto agli arresti domiciliari, poiché nel corso di una perquisizione della propria abitazione, gli stessi carabinieri hanno rinvenuto 16 dosi di stupefacente tipo cocaina per un peso di circa 16 grammi. L’arrestato è stato tradotto quindi presso la Casa Circondariale di Benevento e la sostanza è stata posta sotto sequestro.

Il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cerreto Sannita ha invece denunciato in stato di libertà E.L. un 20enne di San Salvatore Telesino, poichè sorpreso alla guida della sua autovettura, una FIAT Punto, sotto l’influenza dell’alcool. Infatti, i militari dell’Arma hanno accertato che il conducente aveva un tasso alcolemico superiore a quello massimo consentito. La patente di guida è stata ritirata, mentre il veicolo è stato posto sotto sequestro.

Infine, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo hanno deferito in stato di libertà per spaccio di stupefacenti I.M.A.H. un disoccupato 28enne di San Marco dei Cavoti che è stato sorpreso mentre cedeva un grammo circa di marijuana ad un suo coetaneo. La sostanza è stata sequestrata, mentre l’acquirente è stato segnalato alla locale Prefettura per uso personale di sostanze psicotrope.

Altre immagini