Operazione 'Alto Impatto': un arresto, denunce e fogli di via In primo piano

Un arresto, 7 denunce, 4 fogli di via e due auto sequestrate. E' il bilancio dei controlli straordinari effettuati nel week end dai carabinieri del Comando Provinciale di Benevento nell’ambito dell’operazione denominata “Alto Impatto”.

I militari della Compagnia Carabinieri di Benevento hanno deferito in stato di liberta alla Procura della Repubblica un venditore ambulante 35enne di nazionalità senegalese, domiciliato a Napoli, trovato nel capoluogo sannita - lungo Viale Principe di Napoli - mentre poneva in vendita un centinaio di dvd di contenuto musicale e video illecitamente contraffatti;

Inoltre gli uomini della benemerita hanno segnalato all’Autorità amministrativa:

▪ 2 persone perché trovati alla guida delle proprie autovetture sprovviste della prevista copertura assicurativa e, pertanto, gli stessi veicoli sono stati entrambi sequestrati,

▪ mentre altre 2 persone sono state sorprese alla guida dei propri veicoli con la patente di guida scaduta di validità e, pertanto i titoli di guida sono stati ritirati.

Sempre a Benevento, in Viale Principe di Napoli, i carabinieri hanno contestato ad un pregiudicato rumeno 51enne, domiciliato a Napoli la violazione amministrativa per vendita al commercio di capi di abbigliamento senza la necessaria autorizzazione ed inoltre è stato segnalato per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio.

A Paduli due rumeni pregiudicati un 46enne ed un 20enne che si aggiravano senza giustificato motivo in quell’area industriale  sono stati segnalati per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio.

I militari della Compagnia di Montesarchio, dopo averlo rintracciato, hanno arrestato Giovanni Izzo, 47enne di Sant’Agata de’ Goti, e sottoposto alla misura della sottoposizione dell’obbligo di presentazione alla P.G. come da specifica ordinanza emessa dal Tribunale del Riesame di Napoli poiché condannato per i reati di rapina e detenzione di armi commessi nel 2014 e 2015

Gli stessi carabinieri della Valle Caudina hanno poi deferito in stato di liberta all’Autorità Giudiziaria:

▪ P.S. un pregiudicato 47enne di Tocco Caudio il quale nel corso di un controllo e di una perquisizione personale e domiciliare è stato trovato in possesso di un cellulare risultato oggetto di furto, che, pertanto è stato restituito all’avente diritto;

▪ P.G. 34enne di Foglianise poichè ritenuto responsabile di aver rivolto minacce ed ingiurie alla propria coniuge convivente ed ai figli minori.

Nella stessa Valle Caudina sono stati segnalati per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio due pregiudicati uno di Pannarano e l’altro di Arpaise che si aggiravano con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di alcuni esercizi commerciali a Bonea, mentre gli stessi militari hanno segnalato alla locale Prefettura un giovane per uso personale di sostanze stupefacenti per il possesso di una modica di quantità di hashish.

Infine, i carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita e precisamente quelli della Stazione di Cusano Mutri hanno denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica 4 giovani tutti ritenuti responsabili per il tentato furto di una motozappa da un capannone adibito a deposito.

Altre immagini