In primo piano - Operazione 'Tabula Rasa 2'. Torna in carcere uno degli autori dell'estorsione ad una pizzeria di Ceppaloni

Operazione 'Tabula Rasa 2'. Torna in carcere uno degli autori dell'estorsione ad una pizzeria di Ceppaloni In primo piano

A Benevento, questa mattinata, i carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Benevento, hanno tratto in arresto Italo Di Pietro, 32enne beneventano, sorvegliato speciale di P.S., in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale del Riesame di Napoli per il reato di estorsione in concorso con l’aggravante delle finalità mafiose.

L’uomo era stato arrestato il 26 gennaio scorso, insieme ad altri tre complici, tutti ritenuti affiliati al clan della famiglia “Sparandeo” nell’ambito dell’operazione denominata “Tabula Rasa 2” per l’episodio di estorsione compiuta nel giugno 2014 ai danni del titolare di una pizzeria di Ceppaloni.

Dopo l’annullamento del precedente provvedimento restrittivo della Suprema Corte di Cassazione il Riesame ha riapplicato la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti del Italo Di Pietro, confermando così gli elementi probatori alla base della precedente misura restrittiva raccolti dai carabinieri del Nucleo Investigativo coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

Dopo le operazioni di rito il 32enne è stato associato presso la Casa Circondariale di Benevento.

Altre immagini