In primo piano - Palazzo Mosti - Approvato dalla Giunta il bando per l'assegnazione di 52 alloggi Erp

Palazzo Mosti - Approvato dalla Giunta il bando per l'assegnazione di 52 alloggi Erp In primo piano

La Giunta comunale, su proposta dell'assessore ai Servizi Sociali Umberto Panunzio, ha approvato il bando di concorso speciale per l'assegnazione di 52 alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, siti in località Capodimonte, da destinare ai nuclei familiari aventi i requisiti di cui all’articolo 1, comma 1, della legge n. 9/2007 (legge Di Pietro). In particolare, si tratta di 20 alloggi di recupero, tutti con superficie utile di 60 mq, e 32 alloggi di nuova costruzione di cui: 2 alloggi di 45 mq; 6 alloggi di 55 mq; 8 alloggi di 65 mq; 16 alloggi di 80 mq.

A norma dell’articolo 1, comma 1, della L. 9/2007 potranno partecipare al bando i soggetti residenti nel Comune di Benevento che, alla data di pubblicazione, abbiano in corso a loro carico procedure esecutive di rilascio per finita locazione degli immobili adibiti ad uso abitativo, con reddito annuo lordo complessivo familiare inferiore a 27mila euro e che siano o abbiano nel proprio nucleo familiare persone ultrasessantacinquenni o malati terminali o portatori di handicap con invalidità superiore al 66 per cento o abbiano nel proprio nucleo familiare figli fiscalmente a carico, purché non siano in possesso di altra abitazione adeguata al nucleo familiare nella regione di residenza.

Dovranno, inoltre, possedere i seguenti ulteriori requisiti:

▪ cittadinanza italiana o di uno Stato aderente all'Unione Europea. Sono ammessi i cittadini stranieri titolari di carta di soggiorno, nonché i cittadini stranieri titolari di un permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato o di lavoro autonomo, per l’esercizio di un’impresa individuale, nonché i relativi familiari in regola con il soggiorno, in conformità a quanto stabilito dalla vigente normativa in materia;

▪ residenza anagrafica nel Comune di Benevento;

▪ non titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su uno o più alloggi adeguati alle esigenze del nucleo familiare del richiedente nell'ambito della Regione di residenza (Il requisito è riferito al richiedente ed a tutti i componenti del suo nucleo familiare). E' adeguato l'alloggio la cui superficie utile abitabile, calcolata secondo le norme convenzionali, intesa quale superficie di pavimento misurata al netto dei muri perimetrali e di quelli interni delle soglie di passaggio da un vano all'altro, degli sguinci di porte e finestre e dei vani privi di luci, sia non inferiore a 45 mq per un nucleo familiare non superiore a 2 persone, non inferiore a 55 mq per 3 persone, non inferiore a 65 mq per 4 persone, non inferiore a 75 mq per 5 persone, non inferiore a 85 mq per 6 persone, non inferiore a 95 mq per più di 6 persone;

▪ non aver ricevuto l’assegnazione in proprietà o con patto di futura vendita di alloggio realizzato con contributi pubblici, nè aver ricevuto finanziamenti agevolati in qualunque forma concessi dallo Stato o da Enti pubblici;

I requisiti per la partecipazione al concorso dovranno essere posseduti alla data di pubblicazione del bando dal richiedente e da tutti gli altri componenti il nucleo familiare.

Per nucleo familiare si intende la famiglia costituita dai coniugi e dai figli legittimi, legittimati, naturali, riconosciuti ed adottivi e dagli affiliati con loro conviventi. Fanno, altresì, parte del nucleo familiare il convivente more uxorio, gli ascendenti, i discendenti, i collaterali e gli affini fino al terzo grado.

Il reddito annuo lordo complessivo  del nucleo familiare inferiore a 27mila euro deve essere riferito all'anno 2014.

Altre immagini