Palazzo Mosti, approvato il Consuntivo con un disavanzo di 64 milioni di euro In primo piano

Con l'approvazione del Conto Consuntivo del 2016, l'amministrazione Mastella ha cercato di chiudere definitivamente con il passato. Del resto, i primi cinque mesi dello scorso anno sono stati gestiti dalla giunta Pepe. Ora si è cercato di chiudere in modo definitivo con il passato per quanto riguarda i conti, anche se con la Commissione che sta gestendo il dissesto sempre dietro la porta a controllare ogni cosa.

Ora si è cominciato con l’approvazione del Conto Consuntivo del 2016 da parte della Giunta che entro un mese dovrà giungere in Consiglio, dopo il via libera da parte dei Revisori dei Conti e della Commissione Finanze. Poi, dopo l’approvazione da parte del Consiglio Comunale il consuntivo verrà inviato alla Commissione Liquidatrice del dissesto, che dovrà decidere sull’onere complessivo di quasi 170 milioni di euro, derivante dal dissesto e quindi dal disavanzo del  Consuntivo 2016. Insomma, siamo al… profondo rosso!

Il Conto Consuntivo si è chiuso con un disavanzo tecnico di 64 milioni di euro. Nell’operazione c’è anche il riaccertamento dei residui attivi e passivi. Il documento parla di crediti per 133 milioni di euro e debiti per 132 milioni di euro.

GIPE

Altre immagini