Pallavolo femminile Serie B: la Coim Accademia saluta tutti con il quattordicesimo sigillo stagionale In primo piano

Finisce con una vittoria la stagione 2014/2015 della Coim Accademia che nella ventiseiesima ed ultima giornata del campionato nazionale di serie B2 femminile batte 3-2 (25-18, 21-25, 25-17, 18-25, 15-13) la Ingest Montescaglioso.

In un match che aveva valore di classifica solo per le ospiti in cerca dell’impresa che ne avrebbe sancito la salvezza, la squadra giallorossa onora ugualmente l’impegno regalandosi così altri due punti in classifica che le consentono di congedarsi dal proprio pubblico nel migliore dei modi.

Partita vera soprattutto nei primi tre set dove le giallorosse impongono la propria legge due volte con buone giocate e soprattutto sempre con grande impegno. Poi, quando dal quarto set la gara aveva valore solo per le statistiche, la squadra si è prima lasciata andare ad un evidente calo di tensione per poi trovare l’acuto vincente nel quinto soffertissimo set.

Il Montescaglioso dice invece addio alla B2 ma si congeda nel migliore dei modi con una prestazione impeccabile sotto il profilo dell’impegno anche quando ormai la situazione era già compromessa.
La Coim schiera la sua formazione tipo con l’unica eccezione di Enrica Varricchio in luogo dell’assente Mezzapesa, così come il tecnico Ruscello. A guidare le giallorosse c’è Antonio Poccetti, alla sua terza presenza in qualità di primo allenatore in poche settimane, e prima convocazione in B2 per Sara Tufo.

La Ingest, le cui speranze salvezza sono appese ad un filo, inizia il match con grande concentrazione, non da meno la Coim che ribatte colpo su colpo alle iniziative delle lucane che si affidano principalmente a Detoma. La prima sospensione tecnica vede le giallorosse avanti di una sola lunghezza, e la situazione resta invariata anche alla seconda (16-15) nonostante l’ottima vena realizzativa tra le ospiti di Caputo che si mette in evidenza soprattutto dalla seconda linea. Il primo break significativo è della Coim che al rientro in campo sfrutta il turno al servizio della sua palleggiatrice Varricchio per volare dal 17-16 fino al 21-16. La giocatrice giallorossa si fa apprezzare anche in regia smistando alla perfezione palloni per le sue compagne che chiudono in grande scioltezza il parziale con il punteggio di 25-18.

A questo punto la Ingest, sotto 1-0 e con gli spettri della retrocessione che iniziano ad aleggiare sulla propria panchina (alle ospiti servirebbero solo i tre punti per sperare), scende in campo dando il tutto per tutto e lo sforzo profuso porta ad un primo vantaggio sull’8-5. Le attaccanti rosanero tirano ogni pallone mettendo pressione alla difesa giallorossa e impedendo alle avversarie la fase di contrattacco. Il vantaggio cresce fino al 12-7 e rimane pressoché invariato fino al 16-12 a causa anche di qualche disattenzione in attacco delle beneventane. Ha un’altra marcia la Ingest, sapendo di non poter più permettersi di sbagliare. Le lucane spingono forte sull’acceleratore e allungano 20-13, il cambio Morgia-Delli Quadri scuote però le giallorosse che iniziano a rosicchiare azione dopo azione lo svantaggio alle avversarie. La schiacciatrice della Coim ha un impatto molto positivo sul match sia in attacco che al servizio ma sul 22-19 è un muro di Enza Ragone su un attacco in parallela di Jessica De Cristofaro ad infrangere i sogni di rimonta giallorossa. Il finale premia la Ingest che pareggia i conti sul 25-21.

Il set subìto scuote la Coim che inizia il nuovo parziale con ben altro spirito rispetto al secondo set. Lucia Morgia, lasciata in campo da mister Poccetti, conferma i segnali incoraggianti e trascina le sue compagne. Tutta la squadra ritrova smalto e brillantezza, mentre la Ingest non può nulla contro la furia giallorossa. Siamo 14-6 Coim quando il tecnico Mastrangelo prova a scuotere le sue gettando nella mischia Cimmarusti al posto di Nunzia Ragone. Le lucane ci provano fino all’ultimo a restare aggrappate al match e alla B2, ma poco alla volta lo sconforto per lo svantaggio accumulato finisce per avere la meglio mentre la Coim continua imperterrita a macinare gioco e punti. E’ un muro della solita scatenata Morgia, devastante dopo il suo ingresso, a chiudere il set sul 25-17 dopo un finale di parziale in cui c’è spazio anche per Sara Tufo che bagna così la sua prima convocazione in B2 addirittura con l’esordio assoluto.

La Ingest dice così addio ai suoi sogni di gloria ma dopo aver scacciato via la tensione del risultato inizia a giocare più sciolta e senza più paura. Nel quarto set le lucane approfittano anche dell’evidente calo di concentrazione della Coim e pareggiano i conti aggiudicandosi il set 25-18, si va al tie break.

A questo punto prevale però la voglia di chiudere la stagione in maniera vincente della Coim e, seppur soffrendo più del dovuto, le giallorosse riescono a conquistare il parziale col punteggio di 15-13.

La Coim chiude così la sua stagione con 39 punti al settimo posto in classifica. Quattordici vittorie in ventisei partite, più della metà, nove conquistate al Mario Parente dove le giallorosse hanno costruito la maggior parte delle proprie fortune, cinque quelle in trasferta. Un bilancio più che mai positivo per una squadra che è tornata quest’anno a competere ai livelli nazionali e che può ritenersi ampiamente soddisfatta per il risultato raggiunto.

Peccato per qualche infortunio di troppo che ha frenato il cammino in campionato proprio nel momento decisivo quando la Coim era ancora in lotta per i play off, ma le ultime due vittorie sono l’epilogo migliore di una stagione ugualmente da ricordare.

IL TABELLINO DELLA GARA

Accademia Volley: Varricchio 6, Ferrone 12, Principe (K) 14, Dell’Ermo 15, Delli Quadri 5, De Cristofaro 11, Favino (L), Morgia 13, Pedicini ne, Napolitano, Russo ne, Tufo, Cona (L) ne. All. A. Poccetti.

Montescaglioso: Roberti (L), Ragone E. 5, Caputo 20, Ragone N. 12, Cimmarusti 3, Detoma 6, Paternoster 5, Salamida 10, Caricato ne. All. V. Mastrangelo.

Altre immagini