In primo piano - Pallavolo femminile Serie B2, rimonta a metà per l'Accademia all'esordio in campionato

Pallavolo femminile Serie B2, rimonta a metà per l'Accademia all'esordio in campionato In primo piano

Inizia con una sconfitta la nuova stagione dell'Accademia, costretta a cedere il passo contro la Pallavolo Teatina con il punteggio di 3-2 (25-13, 25-19, 21-25, 22-25, 16-14).

Al Palaparente di Benevento va in scena una partita dai due volti, con le padrone di casa assolutamente in difficoltà nei primi due set di fronte a un avversario tonico e tecnicamente e fisicamente dotato. La svolta nel terzo parziale, con l'innesto di D'Ambrosio che riesce a riequilibrare la squadra e la buona verve di Morgia, alla fine tra le migliori tra per l'Accademia. Le giallorosse sognano la rimonta ma le loro velleità di vittoria si infrangono proprio sul più bello quando al tie break è Chieti ad avere i nervi più saldi e a portare a casa i due punti.

Bicchiere tutto sommato mezzo pieno per le giallorosse per aver riaperto una partita che sembrava compromessa ed essere arrivate allo sprint decisivo per la vittoria. Ovviamente l'andamento della gara mette in evidenza la condizione ancora precaria della squadra che manca ancora in continuità, ma le risposte di questa sera sono assolutamente incoraggianti.

Dal canto suo, la Pallavolo Teatina conferma i rumors della vigilia e si conferma squadra solida e in grado di recitare una bella parte in una stagione che si preannuncia equilibrata e ricca di colpi di scena, vedi il ko di Napoli a Bari.

La cronaca

Esordio in campionato per l'Accademia che deve rinunciare in extremis a Grillo, mentre la Pallavolo Teatina è si presenta al Palaparente a pieno organico.

Le giallorosse appaiono un po’ contratte in avvio, partita molto sentita nella metà campo beneventana (come in particolare ogni esordio di campionato) e Pallavolo Teatina che sfrutta subito la buona lena di Kus, arrivata solo qualche giorno fa agli ordini di mister Esposito. L'8-5 Chieti viene replicato esattamente anche più tardi e si arriva così a metà parziale con le ospiti avanti 16-10. D'Ambrosio rileva De Crisotofaro nelle fila dell'Accademia ma il set è segnato per le giallorosse, completamente in balìa di un avversario più in palla e costrette a cedere sonoramente con il punteggio di 25-13.

Soffre la ricezione giallorossa anche in avvio di secondo parziale e Chieti ne approfitta per scappare subito sul 4-0. Il time out di mister Ruscello non scuote le proprie atlete che continuano a subire l'iniziativa delle avversarie che si dimostrano superiori anche a muro ed in attacco. L'Accademia, finora impalpabile, ha il primo vero sussulto di tutta la partita e con Padua e Morgia piazza un buon break che la riporta dal 4-12 all'11-13. La scossa ravviva un set che sembrava già segnato ma i centimetri (tanti) delle ospiti, alla lunga, tornano a farsi sentire. Chieti è avanti 21-16 e sente profumo anche di secondo set. I segnali sono giusti: 25-19 e doppio vantaggio ospite.

Come un film già visto, andamento ribaltato al ritorno in campo per il terzo parziale. La Pallavolo Teatina tira un attimo il fiato da un lato e l'Accademia si gioca il tutto per tutto dall'altro. 8-4 per le giallorosse, per la prima volta avanti. La partita adesso è equilibrata e anche più emozionante. Tanti scambi prolungati e belle giocate da ambo le parti ravvivano il set che continua a vedere le padrone di casa in vantaggio. Tre attacchi out di Chieti dimostrano come le ospiti accusino la difficoltà e massimo vantaggio Accademia sul 22-15. Più che meritato, nonostante un piccolo affanno nel finale, il 25-21 che allunga la gara al quarto set.

La partita si infiamma. L'Accademia, sulle ali dell'entusiasmo, spinge forte sull'acceleratore. L'inizio di set premia l'impeto giallorosso (9-4) ma, a differenza del parziale precedente, anche Chieti è più presente e non si disunisce. E' subito parità a quota 9, un bel turno al servizio di Dell'Ermo dà di nuovo il vantaggio alle padrone di casa che gestiscono il set fino al 20-15, ma non è ancora finita. A dir poco rocambolesco lo scambio con cui Padua manda l'Accademia sul 22-19, dopo una serie di recuperi clamorosi, mentre è un muro di una prorompente Morgia, vera trascinatrice tra le padrone di casa, a mandare le squadre al tie break (25-22).

Si parte con un rosso alla panchina teatina, troppo nervosa. Più che un danno, l'episodio scuote la squadra neroverde che parte a razzo sfruttando i servizi insidiosi di Kus. L'Accademia soffre nel momento di maggiore spinta e ripiomba nella difficoltà manifestata nei primi due set. 8-3 al cambio di campo è un margine che le giallorosse sembrano non poter ricucire e invece dal cilindro l'Accademia arriva fino al 14-14, fermata da una dubbia chiamata sul 14-15 che rileva un quarto tocco in attacco.

Prossimo turno

Sabato prossimo l'Accademia Volley affronterà la prima trasferta stagionale andando a sfidare in territorio laziale la squadre del Volley Cave RM.

Tabellino

Accademia Volley: Padua 17, Petruzzella 5, Tufo ne, Migliardo 1, Morgia 16, De Cristofaro (K) 1, Grillo ne, Cona (L), Iannelli ne, D'Ambrosio 10, Dell'Ermo 8, Pisano (L), Ferrannini ne. All. V. Ruscello, Vice All. T. Mezzapesa.

Pallavolo Teatina: Mazzarini (L), Michetti (L), Palmieri, Kus 14, Negroni, Di Tonto, Matrullo 18, Cocco, Capone 2, Di Tizio, Ragone 21, Lupidi 18, Perna (K) 8. All. A. Esposito, E. Febo.

Arbitri: Galano - Morena.

Altre immagini