In primo piano - Pallavolo femminile Serie C: brutta sconfitta casalinga per la Volare Benevento che cede al Cava Volley

Pallavolo femminile Serie C: brutta sconfitta casalinga per la Volare Benevento che cede al Cava Volley In primo piano

Brutta sconfitta casalinga per la Volare Benevento nella seconda giornata del campionato di Serie C di pallavolo femminile. Le giallorosse di mister Antonio Poccetti, infatti, sono state battute per 3-1 dal Cava Volley al termine di una prestazione incolore di tutto il collettivo che ha compiuto un netto passo indietro rispetto a quanto di buono fatto vedere nella sfida di Boscoreale contro il Vesuvio Oplonti. Diversi gli errori in attacco ed ancora problemi tra muro e difesa. Dall’altro lato, il Cava, pur non eccellendo, ci ha messo grinta, maggiore tenacia e più consapevolezza dei propri mezzi con un ottimo gioco in difesa che ha permesso di capitalizzare al meglio e di portare a casa l’intera posta in palio.

Il primo set ha visto le due squadre giocarsela punto a punto fino al 19-17 per le ospiti. Qui le ragazze di coach Antonio Mirabile hanno dato l’allungo decisivo portandosi prima sul 24-20 e, poi, chiudendo sul 25-21 La Volare ha avuto la reazione sperata nel secondo parziale che ha sempre condotto, facendo vedere anche della buone cose. Il parziale si è così chiuso sul 25-22. Nel terzo set sono venuti fuori, di nuovo, i problemi dell’avvio di gara di una tenuta fisica e mentale che ancora va migliorata e che ha portato il Cava a far suo il gioco sul 25-19. Il quarto parziale, quello della riscossa del tutto per tutto, le beneventane lo hanno completamente steccato, mollando la presa sul 13-13. Abbastanza agevolmente, il Cava si è portato sul 20-15 ed ha chiuso il gioco sul 25-16 per un successo tutto sommato meritato. Ha avuto la meglio, dunque, chi si è dimostrato essere più squadra e chi ci ha creduto di più ed ha voluto con tutta la propria forza i tre punti.

Per la Volare tanto lavoro ancora da fare e tante cose da migliorare sotto tutti i punti di vista.

Non soddisfatto ed alquanto contrariato per la prestazione offerta è stato mister Poccetti: “Così non va affatto bene. Al termine della partita, mi sono fatto sentire con le mie ragazze perché tutte hanno disputato una gara sotto tono. Dobbiamo cambiare il nostro atteggiamento in campo, essere più aggressivi, dobbiamo lottare su ogni pallone e giocarci la partita fino in fondo. C’è ancora tanto da lavorare, dobbiamo migliorare nell’attacco, così come nella gestione delle azioni con diversi palloni che sono stati messi fuori. Così come dobbiamo rivedere la correlazione tra muro e difesa dove abbiamo ancora diversi problemi. Anche l’aspetto psicologico conta, importante è evitare di demoralizzarci alle prime difficoltà”.

Altre immagini