PONTE - Alla Fattoria Sociale Villa Mancini la marmellata di Feijoa Sellowiana In primo piano

Da un arbusto dal fiore rosso nel giardino della Fattoria Sociale Villa Mancini di Ponte, dove nessuno sapeva cosa fosse, da dove venisse quella pianta e chi l'avesse dimorata lì, nasce la produzione di una rara marmellata.

A scoprire che si tratta della Feijoa Sellowiana, frutto esotico dietetico e ricco di proprietà benefiche è stata Liliana Apollonio, responsabile dell'Opera Segno Caritas. E ne ha fatto insieme agli utenti del centro una prima preziosissima produzione di marmellata, prodotto davvero raro da trovare in commercio. A breve previsto il secondo raccolto.

A produrre la marmellata è la Fattoria Sociale Villa Mancini si trova a Ponte ed è operativa dal maggio 2015. Sei operatori: la responsabile della struttura Apollonio, un'assistente sociale, un tecnico della riabilitazione psichiatrica e un fattore, seguono sei beneficiari in PTRI.

La Feijoa Sellowiana: nelle ex colonie spagnole Feijoa condivide con il genere Psidium il nome comune di Guayabo: oltre ad indicare l'arbusto, Guayabo serve anche per indicare le ragazze giovani e attraenti.

Altre immagini