PONTE - Nascondeva 5 semi di cannabis indica nella tasca del giubbino. Segnalato 19enne In primo piano

Proseguono i controlli del territorio disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Benevento al fine di garantire un regolare svolgimento della movida notturna durante il fine settimana.

Il servizio, questa volta, si è svolto nell’ambito del territorio della Compagnia Carabinieri di Benevento, in particolare nel capoluogo e nel Comune di Ponte, dove sono stati effettuati numerosi controlli con la conseguente identificazione di altrettante persone e mezzi.

Nel capoluogo, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento hanno deferito in stato di libertà un 22enne nullafacente, pregiudicato, poiché, notato e fermato mentre percorreva viale Aldo Moro alla guida del suo ciclomotore, a seguito degli accertamenti è emerso che il ragazzo circolava senza avere la patente di guida mai conseguita Il mezzo è stato poi sequestrato mentre per il giovane è scattata la segnalazione all’Autorità Giudiziaria.

Successivamente, sempre in viale Aldo Moro, i militari hanno fermato un impiegato 26enne che conduceva la sua autovettura in maniera non lineare occupando parte del centro della carreggiata. Una volta fermato ed identificato, i carabinieri si sono accorti che l’uomo non si presentava in condizioni lucide, per cui lo hanno subito sottoposto all’alcool-test il cui esito ha subito evidenziato che il 26enne era in forte stato di ebbrezza alcolica. Dopo gli adempimenti di rito, gli uomini dell'Arma gli hanno ritirato la patente e sequestrato l’autovettura.

Nel centro abitato di Ponte, i carabinieri della locale stazione hanno fermato e controllato un giovane studente di 19 anni, notato mentre si aggirava a piedi per il paese malgrado l’ora tarda. A seguito dei controlli, i militari gli hanno rinvenuto addosso cinque semi di cannabis indica, nonché un congruo numero di cartine e filtri. Il tutto era stato nascosto dal giovane accuratamente all’interno di una tasca del giubbino che indossava. Al termine delle verifiche il ragazzo è stato segnalato come assuntore ai competenti uffici prefettizi.

Altre immagini