Poste Italiane dona agli innamorati una speciale cartolina per festeggiare San Valentino e promuovere la scrittura In primo piano

Una speciale cartolina filatelica per festeggiare il giorno di San Valentino e promuovere la scrittura. Poste Italiane, nell'era digitale, rilancia lo strumento della lettera: il modo migliore per dire Ti Amo e si inserisce nell’ambito del progetto “ScriviAmo”, con il quale Poste Italiane invita a riscoprire il piacere di scrivere una lettera a mano.

Le cartoline filateliche sono distribuite sabato 13 febbraio nei 500 uffici postali con sportello filatelico su tutto il territorio nazionale e negli Spazio Filatelia di Roma, Milano, Torino, Genova, Venezia, Trieste e Napoli e il 14 febbraio nei sette spazio filatelia si potrà acquistare anche francobollo dedicato a San Valentino, patrono degli innamorati.

Il 14 febbraio andrà in scena anche il primo evento previsto dal progetto “ScriviAmo”. A Piazza del Popolo, a Roma, saranno distribuiti 10.000 kit contenenti una busta con preaffrancatura edizione speciale S. Valentino, una carta da lettere con il logo dell’iniziativa e un decalogo ispirato ai sonetti del Petrarca sulle 10 regole per scrivere “la perfetta lettera d’amore”.

Nell’epoca delle smart communication e dei social network, Poste Italiane vuole dunque contribuire a rilanciare il gusto di scrivere una lettera, proponendo dieci buoni motivi per scegliere, quasi in controtendenza, un gesto sempre attuale che ferma il tempo e mira diritto al cuore.

Un messaggio rivolto soprattutto alle giovani generazioni per ricordare che la lettera d’amore attraversa le epoche, ne supera i limiti temporali, e rimane intatta, custodita nel cassetto dei ricordi.

Può essere letta e riletta mille volte nei giorni o negli anni successivi, porta la firma e l’impronta della nostra scrittura, richiede una riflessione per essere scritta, un tempo fuori dal tempo per essere ispirata, e poi evoca l’attesa, l’attesa di chi ha scritto e attende che venga consegnata a mano a chi la aprirà con emozione e la leggerà. Un’emozione che vale la pena di essere raccontata.

Altre immagini