In primo piano - Prende vita l'associazione 'Sannio Popolare'. Santamaria: 'Vogliamo riunire tutti i moderati'

Prende vita l'associazione 'Sannio Popolare'. Santamaria: 'Vogliamo riunire tutti i moderati' In primo piano

Si e' svolta questa mattina cosi' come programmata la manifestazione inaugurale della nuova sede dell'associazione socio-culturale-politica Sannio Popolare.

'Con l'inaugurazione della nostra sede - ha spiegato Gennaro Santamaria, coordinatore provinciale dell’associazione - diamo anche ufficialmente avvio alle attività della nostra associazione. Le finalità del nostro sodalizio sono quelle di riunire, anche in sede locale, il popolo dei moderati che si riconoscono nei valori del popolarismo italiano ed europeo.

Molti di noi - ha proseguito Santamaria - hanno vissuto con entusiasmo e convinzione l’esperienza politica dell’Udc che quindi non rinneghiamo ma sappiamo bene che quella importante storia per poter sopravvivere deve essere trasferita in un contenitore più ampio. Sannio Popolare non nasce quindi contro qualcosa o qualcuno ma solo per offrire uno strumento di confronto a tutti coloro che su questo territorio hanno ancora voglia di impegnarsi politicamente in modo responsabile.

Oggi purtroppo gli schieramenti politici tradizionali - ha ancora chiarito Santamaria - sono trasversalmente attraversati da populismi di maniera che non possono vederci coinvolti. Dichiariamo con chiarezza che tra populismi e responsabilità noi ci schiereremo senza se e senza ma sempre a favore della responsabilità'.

Successivamente Santamaria si è soffermato a parlare dei numeri della nuova associazione: 'Abbiamo in poco tempo raccolto l’adesione di un grande numero di amministratori e di dirigenti politici. Circa l’ottanta per cento della vecchia struttura dirigenziale dell’Udc provinciale ha aderito a Sannio Popolare, mentre in città la quasi totalità del gruppo dirigente e dei candidati alle ultime elezioni cittadine del 2011 sono aderenti alla nostra Associazione. In questo senso preannuncio, in modo convinto e sicuro, una nostra partecipazione diretta alla prossima competizione elettorale che si terrà l’anno prossimo. Il nostro obiettivo sarà in primo luogo quello di riunire l’area moderata, successivamente, solo dopo aver trovato le opportune convergenze sul piano programmatico, punteremo a sottoscrivere le alleanze possibili. Solo alla fine di questo percorso sarà possibile decidere chi sarà il candidato sindaco e quale deve essere il metodo per poterlo scegliere'.

Infine Santamaria è passato ad elencare i nomi degli amministratori della provincia che hanno già aderito all’associazione preannunciando che a breve sono previsti nuovi arrivi, si tratta di: il vicesindaco di Cusano Mutri Pietro Crocco, l’assessore comunale di Paduli Marco Tufo, l’assessore comunale di Pago Veiano Rosario Fiorillo, l’assessore comunale di Pietrelcina Michele Iadanza, il consigliere comunale di San Bartolomeo Matteo Garofalo, i consiglieri comunali di Castelvenere Antonio Di Brigida e Ugo Di Santo, il consigliere comunale di Telese Terme Vincenzo Fuschini, i consiglieri comunali di San Salvatore Telesino Elena Fuschini e Leucio La Fazia, il consigliere comunale di San Nazzaro Gianpiero Pepe, il consigliere comunale di Buonalbergo Antonio Di Matteo, il consigliere comunale di Circello Vincenzo Golia, i consiglieri comunali di Pannarano Orlando Di Maio e Marianna Verlezza, l’assessore comunale di Dugenta Fabio Di Caprio e il consigliere comunale dello stesso paese Gabriele Iadevaia, il consigliere comunale di Torrecuso Antonello Genito, il consigliere comunale di Campoli del Monte Taburno Pellegrino Borselleca.

L’inaugurazione era iniziata con la benedizione dei locali da parte del parroco della chiesa di San Modesto e direttore della Caritas diocesana, don Nicola De Blasio, che nel fare gli auguri agli associati si è detto compiaciuto del fatto che la politica scelga di cimentarsi in uno dei quartieri più popolari della città perché, secondo lo stesso, la politica dovrebbe guardare con sempre maggiore attenzione alle periferie e agli ultimi.

Hanno anche preso la parola per un breve saluto Mario Villani, già coordinatore cittadino dell’Udc ruolo che ricoprirà anche all’interno dell’associazione, e l’on. Ciro Alfano che ha preannunciato che la stessa iniziativa assunta da Sannio Popolare a Benevento presta sarà replicata a Napoli e in tutte le province Campane.

Altre immagini