Presentato il progetto per l'ampliamento del 'Vigorito' In primo piano

Con qualche ora di anticipo su quanto era stato stabilito, i tecnici del Comune hanno presentato in Prefettura il progetto per l'ampliamento degli spettatori al 'Vigorito', ed ora tifosi e società attendono con ansia la riunione della Commissione per i Pubblici Spettacoli di giovedì 28.

Gli elaborati che sono stati presentati, firmati dall’ing. Achille Timossi, prevedono un aumento dell’agibilità per circa 18.000 spettatori, ma si spera di arrivare a 20.000. La cifra definitiva sarà stabilita proprio dalla Commissione Pubblici Spettacoli, che sarà presieduta dal vice prefetto Giuseppe Canale.

Dalle carte che sono state depositate si ricava che i tecnici comunali hanno reso agibile in condizioni di sicurezza il  settore di curva nord, utilizzato soltanto per la finale contro il Carpi, che dovrebbe essere riservato esclusivamente ai tifosi provenienti dalla provincia. Poi, lavori per quel settore che è tra la tribuna e la curva nord. Altri posti sono stati ricavati nei pressi della sala Gos, dove si radunano i preposti all’ordine e la sicurezza pubblica.

Previste nuove vie di accesso e di fuga e l’aumento dei tornelli. Il progetto è composto di grafici ed i posti assegnati agli spettatori sono numerarti, senza però tenere conto della collocazione delle poltroncine, come imposto dalla Lega durante il sopralluogo. Toccherà alla società la installazione.

Come pure toccherà al Benevento Calcio la installazione di nuove telecamere, come previsto nel dossier sicurezza presentato dal questore Bellassai. Lo stesso dicasi per l’impianto di illuminazione da collegare con  la corrente di rete.

Quindi, giovedì si dovrebbe decidere soltanto sull’aumento dell’agibilità, mentre i lavori dovranno essere effettuati (si badi bene tutti a spese del Benevento Calcio) entro il 4 agosto, quindi in tempo utile per la Coppa Italia Tim e l’inizio del torneo di serie A (20 agosto). Soltanto dopo la decisione definitiva, ma c’è la buona volontà di tutti di chiudere tutto nel migliore modo possibile, si potrà dire che il problema è risolto. Intanto, però, il Benevento potrà lanciare la campagna abbonamenti.

GINO PESCITELLI

Altre immagini