Primarie Pd, Lepore vs del Vecchio: 'Non cerco i voti di Abbate ma quelli di persone libere da condizionamenti di sorta' In primo piano

'Mi corre l'obbligo di ribadire ancora che le primarie sono un esercizio di democrazia straordinario grazie al quale i beneventani, tutti, potranno scegliere il loro candidato sindaco evitando che quella scelta venga fatta da pochi'

Così Cosimo Lepore in risposta a Raffaele Del Vecchio, 'reo' di 'non aver colto che il tema vero è la democrazia e la possibilità di partecipazione'.

'Non esistono voti di Abbate o di Del Vecchio - aggiunge Lepore - ma voti di persone, quelle che ogni giorno affrontano problemi e chiedono risposte, che sono libere e che liberamente sono chiamate a scegliere il loro sindaco.

Non cerco dunque i 'voti di Abbate', come li definisce Del Vecchio, ma tutti i voti delle persone libere da condizionamenti di sorta.

Se riuscirò a combattere questa visione dei 'voti a pacchetto' - conclude Cosimo Lepore -, avremo tutti ottenuto un enorme risultato per i beneventani e Benevento'.

Altre immagini