'Provincia Sicura'. Un arresto per droga, perquisizioni e controlli amministrativi In primo piano

Anche questa settimana, nell'ambito del progetto Provincia Sicura, la Questura di Benevento ha predisposto mirati servizi di controllo del territorio, volti al contrasto di specifiche fenomenologie di criminalità diffusa e di illegalità.

Il dispositivo - che in particolare ha interessato il capoluogo sannita - è stato attuato con un attività sinergica del personale della Squadra Mobile, della Squadra Amministrativa, della Divisione Anticrimine nonché degli operatori altamente specializzati del Reparto Prevenzione Crimine “Campania”, appositamente aggregati.

La specifica attività è stata espletata attraverso l’effettuazione di posti di controllo fissi e dinamici sia in ambito cittadino - presso i luoghi ritenuti più sensibili e a rischio - che lungo le arterie stradali di accesso al Comune, che hanno permesso la identificazione di 130   persone, di cui 24 con precedenti di polizia  e la verifica su  76  autovetture, con l’elevazione di numerose contravvenzioni al codice della strada. Di particolare rilievo l’attività di controllo eseguita grazie all’utilizzo del “sistema Mercurio”, la nuova piattaforma tecnologica della Polizia di stato che consente, attraverso una telecamera esterna, la videosorveglianza in mobilità e la lettura automatica delle targhe: sono state  ben 914 le autovetture sottoposte a ispezione  nel centro cittadino e nell’hinterland con tale sistema automatizzato.

Prolifica anche l’attività della squadra Mobile che nell’ambito dei servizi predisposti, nella serata di ieri, ha tratto in arresto un pusher per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Gli agenti, dopo una prolungata attività di osservazione, sono riusiti a bloccare un uomo 55enne con precedenti specifici, che, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di otto dosi di cocaina celata all’interno di un piccolo contenitore in vetro.

Particolare attenzione è stata posta ai controlli su strada al fine di individuare soggetti proveniente dalle provincie limitrofe per compiere reati predatori, in particolare furti in abitazione e truffe nei confronti di anziani. A tal fine, sono state eseguite perquisizioni personali sul posto nei confronti di tre persone di Napoli con precedenti specifici per furto, fermate mentre circolavano per le vie del centro, che non sono riuscite a dare spiegazioni plausibili circa la loro presenza nel comune di Benevento. Immediata per loro è scattata la proposta di foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno in Benevento.

Infine, ispezioni amministrative sono state effettuate ad opera della Squadra Amministrativa presso alcune sale giochi e scommesse e compro-oro per verificare la regolarità delle autorizzazioni di Polizia e l’eventuale presenza di persone pregiudicate dedite ad attività illecite.

Il progetto “Provincia Sicura” proseguirà nelle prossime settimane interessando con specifici controlli a rotazione, le ulteriori zone della provincia individuate in fase di pianificazione, per garantire un’ampia e diffusa presenza della Polizia di Stato sul territorio sannita.

Altre immagini