In primo piano - Pubblico in visibilio per il musical West Side Story andato in scena nell'incantevole Teatro Romano

Pubblico in visibilio per il musical West Side Story andato in scena nell'incantevole Teatro Romano In primo piano

Il celebre musical statunitense West Side Story, scritto da Arthur Laurents, nel 1957, è stato il preludio della serata inaugurale della prima edizione del Festival del Cinema e della Televisione nella incantevole cornice del Teatro Romano.

Gli indirizzi di saluto sono stati rivolti al pubblico e alla autorità presenti dal sindaco Clemente Mastella e dal direttore artistico della BCT Antonio Frascadare.  

La Compagnia “Balletto di Benevento”, i protagonisti Odette  Marucci (Maria) e Josè Perez (Toni), il danzatore Nicolò Noto, le coreografie di Carmen Castiello e la Maitre de ballet Nicoletta Pizzariello hanno reso davvero meravigliosa e struggente la prima nazionale nella Città Capoluogo.

L’Orchestra Filarmonica di Benevento diretta dal M° Marco Attura, che ha sostituito brillantemente il direttore  Jacopo Sipari di Pescasseroli, trattenuto a Mosca ed impossibilitato a giungere in tempo per l’inizio dell’evento musicale, a causa delle inclementi condizioni metereologiche, ha eseguito i motivi musicali in maniera impareggiabile.

Il ballo, la musica ed il canto hanno attratto il pubblico delle grandi occasioni per assistere al musical che, traendo spunto dalla storia di Romeo e Giuletta, il dramma di William Shakespeare, ha riproposto uno spaccato di New York, dominato dalla contrapposizione violenta di bande rivali.

Al cuore non si comanda e in una serata di ballo s’incrociano gli occhi di Maria e di Toni, l’immediato colpo di fulmine accende la passione tra i due giovani. Maria, sorella del capo-banda dei portoricani Sharks e Toni, ex componente della violenta fazione avversa dei newyorchesi anglosassoni Jets, s’incontrano segretamente e desiderano  coronare il sogno d’amore con il matrimonio.

Le bande rivali in un locale dove lavora Toni si ritrovano per la resa dei conti, il fidanzato di Maria non vuole partecipare, ma convinto dalla dolce metà si unisce, per distogliere i contendenti e per risolvere pacificamente la questione.

In uno scontro viene ucciso il capo dei Jets, Riff, con una coltellata, Toni si vendica e colpito da un impeto di rabbia ammazza Bernardo, il fratello di Maria, il leader della fazione avversaria degli Sharks.

Maria è letteralmente sconvolta per la morte del fratello, ma essendo innamorata follemente di Toni, lo perdona e trascorrono una notte insieme. Si consuma alla fine il dramma, Chino con un colpo di pistola uccide Toni, che muore tra le braccia di Maria.

I motivi musicali hanno accompagnato la trama crudele di West Side Story con le sonorità del dramma e della profondità espressiva del dolore. Le note dell’orchestra, posizionata nella cavea, le musiche di Leonard Bernstein, le interpretazioni sublimi delle voci di  Ida Elena Di Razza, Giuseppe Raimondo, Federica Buda e Mac Zawadsks nei brani “Somewehere”, “Maria” e “America”, sono stati graditi con scroscianti applausi.

Al termine la prolungata standing ovation ha suggellato una bellissima serata musicale nel pieno dell’estate.       

NICOLA MASTROCINQUE

Altre immagini