Raffaele Del Vecchio: 'Benevento ha bisogno di certezze e non di fragili illusioni' In primo piano

'Benevento ha bisogno di certezze e non di fragili illusioni. Risalire la china e andare oltre la crisi e' ossibile. Cosi' come e' possibile affrontare con maggiore fiducia gli anni che verranno. Occorrono, però, uomini e proposte. E dunque innanzitutto il protagonismo di una nuova generazione di amministratori, quella che è candidata nelle sette liste che compongono la coalizione in mio sostegno e che potrà contare anche sul contributo di chi ha già maturato esperienze importanti ed è pronto ancora una volta a dare una mano. Il mio programma di governo, poi, è il risultato di un percorso di condivisione che ha coinvolto le energie migliori di cui la città dispone: imprenditoria, forze sociali, liberi professionisti, associazionismo, cittadini. C’è chi ha scelto di farsi scrivere da altri il proprio programma e chi, come me, è insieme agli altri che lo ha scritto'.

Lo scrive in una nota alla stampa Raffaele Del Vecchio, candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative di Benevento.

'Ma da sola Benevento non può farcela. Servono sintonia e un corretto rapporto di collaborazione con la Regione Campania e il Governo nazionale. Sono loro, infatti, che possono fornirci molte delle risposte che cerchiamo. E tante le abbiamo già ottenute in questa campagna elettorale. A partire, evidentemente, dalla necessità di fornire il giusto ristoro alle aziende e ai privati che hanno subito danni dall’alluvione dello scorso ottobre: entro l’estate saranno definiti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze i decreti per l’accesso all’apposito fondo (1,5 miliardi, complessivamente) già istituto con la Legge di Stabilità 2016. E’ stato Luca Lotti, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ad assumersi questo impegno. Dorina Bianchi, poi, sottosegretario al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ci ha annunciato il via libera al progetto Cultura in Movimento, un piano di azione (13 milioni di euro) capace di ridefinire funzioni, ruolo e servizi del centro storico della città'.

'Con Gioacchino Alfano, sottosegretario alla Difesa, - continua il candidato - abbiamo discusso invece del progetto, ormai in fase avanzata, di rifunzionalizzazione dell’ex Caserma Pepicelli, destinata ad ospitare una Scuola per l’Esercito Italiano. Mercoledì, sarà il ministro per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali a interloquire con il mondo dell’agricoltura. Nel frattempo, Franco Alfieri, consigliere all’Agricoltura del presidente della Regione Vincenzo De Luca, ci ha parlato delle opportunità legate al nuovo Psr (sono stati intanto pubblicati i primi bandi per i privati), opportunità che ci consentiranno di superare alcune criticità storiche per le contrade di Benevento. Con Lucia Fortini, assessore alle Politiche Sociali della Regione Campania, infine, abbiamo gettato le basi per un piano sociale volto a contrastare la povertà, a integrare i servizi assistenziali pubblici con quelli di privato sociale, a valorizzare le esperienze del terzo settore. Di infrastrutture, dell’avvenuta pubblicazione del pre-bando dei primi due lotti dell’Alta Capacità Ferroviaria Napoli-Bari, ci ha parlato invece il sottosegretario Umberto Del Basso De Caro'.

'Questa - conclude Del Vecchio - è stata la nostra campagna elettorale sino ad oggi, questo sarà fino a venerdì. Un lavoro enorme che ci pone nelle condizioni di guardare con ottimismo al voto di domenica. Abbiamo segnato un solco profondo nei confronti dei nostri avversari. Una distanza destinata ad ampliarsi, una volta spente le luci del circo delle illusioni'.

Altre immagini