In primo piano - Rinviata la conferenza stampa del Benevento Calcio. Gaetano Auteri il nuovo allenatore

Rinviata la conferenza stampa del Benevento Calcio. Gaetano Auteri il nuovo allenatore In primo piano

Non si terra' piu' giovedi' 2 luglio la conferenza stampa di Vigorito e dei nuovi proprietari del Benevento, e tutto e' stato rinviato a lunedi' 6 luglio, sempre alle 17 e nella sala stampa del “Vigorito”.

Sul sito ufficiale della società si legge che il rinvio è stato causato da problemi organizzativi, non meglio specificati, forse dipendenti dal ritardo con cui il nuovo presidente Pallotta è rientrato in Italia. Sembra, però, che il rinvio sia stato causato dalla necessità di mettere in ordine gli ultimi incartamenti per il passaggio di consegne.

A tal proposito c’è da dire che l’incartamento per la iscrizione della squadra al nuovo torneo di Lega Pro è stato presentato nei termini, ma senza la fidejussione. Alla pratica il segretario generale Mastrangeli ha allegato assegni di conto corrente per i 400mila euro della fidejussione, ma, secondo alcuni, ciò potrebbe creare dei problemi.

Infatti, sul sito ufficiale della Lega Pro è riportato che la pratica del Benevento e sub iudice, ma il fatto non dovrebbe essere molto preoccupante perché ci sono precedenti a favore del Benevento. Piuttosto ci si chiede: a chi appartengono gli assegni circolari presentati? Alla vecchia o alla nuova società? Un po’ di chiarezza non farebbe male.

E c’è un’altra grande novità, e forse anche per questo la conferenza stampa è stata rinviata a lunedì 6.

Quando tutti erano certi che il nuovo allenatore dovesse essere Piero Braglia, che a Firenze si era anche incontrato con Di Somma, è arrivata una inaspettata svolta.

Il nuovo allenatore dovrebbe essere, invece, Gaetano Auteri (foto), che all’improvviso ha lasciato il Matera (squadra con la quale aveva già rinnovato) e si è precipitato a Napoli per incontrare Di Somma ed i nuovi proprietari. La firma sotto il contratto sembra certa, ed Auteri dovrebbe essere presentato lunedì.

Si tratta indubbiamente di un allenatore vincente (classe 1961) tra i migliori della categoria.

Lo “Special one di Floridia”, così viene chiamato, è stato un ottimo attaccante ed ha vestito le casacche di Siracusa, Monza, Palermo, Licata, Leonzio prima di appendere le scarpette al chiodo per un grave infortunio ad un ginocchio. Come allenatore è stato seduto sulle panchine di Atletico Catania, Ragusa, Igea Virtus, Crotone, Martina, Gallipoli, Avellino, Siracusa, Catanzaro, Nocerina (conquistando una promozione diretta in serie B con 21 vittorie in 34 gare), Latina (in serie B), ed in ultimo Matera.

Si tratta di un allenatore giovane, 54 anni, è il classico “sergente di ferro”, che ama giocare con il 3-4-3, praticando un calcio d’attacco. E l’attuale “rosa” a disposizione sarebbe di suo chiarimento, come ha già detto a Di Somma, anche se, naturalmente, delle aggiustature ci vorranno. Comunque, alcuni punti fermi li ha già bloccati, come Eusepi, Mazzeo e Marotta.

Di più se ne saprà nella conferenza stampa di lunedì.

Un’ultima notizia. La società ha già deciso che presenterà la domanda di ripescaggio in serie B. Anche questo è importante.

GINO PESCITELLI

Altre immagini