In primo piano - Ripristino degli alloggi comunali colpiti dall'alluvione. Comune di Benevento e Caritas Diocesana siglano un protocollo

Ripristino degli alloggi comunali colpiti dall'alluvione. Comune di Benevento e Caritas Diocesana siglano un protocollo In primo piano

Oggi, lunedi' 30 novembre, presso la Cittadella della Carita' di via San Pasquale, il sindaco di Benevento Fausto Pepe e l'arcivescovo metropolita mons. Andrea Mugione hanno sottoscritto il protocollo d’intesa “Interventi urgenti a beneficio di alloggi comunali danneggiati dall’alluvione di ottobre 2015 ed a favore della popolazione colpita”.

In virtù del protocollo d’intesa, voluto dal Comune di Benevento e dalla Caritas Diocesana, il fondo “Emergenza alluvione” nel quale sono confluite le donazioni a favore della popolazione colpita, verrà utilizzato per riparare parte dei danni causati dai terribili eventi metereologici di metà ottobre ed in particolare per il ripristino degli alloggi comunali, nelle more che vengano espletate le procedure pubbliche del riconoscimento dei danni.

Il settore Lavori pubblici del Comune definirà i lavori da farsi per il ripristino della corretta funzionalità degli alloggi comunali, si occuperà dell’iter autorizzativo dei lavori, ne controllerà l’esito e ne certificherà la chiusura.

La Caritas, per parte sua, con le risorse del fondo “Emergenza alluvione” affiderà a ditte di propria fiducia l’esecuzione dei lavori indicati dal settore Lavori pubblici e rendiconterà al Comune le spese sostenute per le opere eseguite.

Il Comune di Benevento e la Caritas Diocesana - si legge nel protocollo d’intesa - si impegnano altresì a costituire una rete di servizi a favore della popolazione alluvionata collaborando nelle prese in carico delle famiglie vulnerabili attraverso servizi di ascolto, di mediazione familiare, orientamento e formazione per i giovani, distribuzione di beni materiali ed alimentari”.

Affidando questa struttura comunale alla Caritas - ha dichiarato il sindaco - volevamo metterla al servizio dei giovani, del volontariato ed del contrasto alla povertà. L’apporto fondamentale offerto dalla Caritas nei giorni dell’alluvione ha dimostrato, se ce ne fosse ancora bisogno, che è stata una scelta vincente, una scelta della quale vado fiero. Non so cosa sarebbe accaduto senza il lavoro della Caritas e dei suoi volontari in quei terribili giorni. Oggi, con la firma di questo protocollo passiamo dalla fase dell’emergenza a quella della ricostruzione e della rinascita”.

Altre immagini