Rocca dei Rettori, ok al progetto 'Nati per Leggere' In primo piano

La Provincia di Benevento ha approvato il progetto Nati per Leggere, proposto da alcune Associazioni Culturali.

Il progetto, a carattere volontario e senza scopo di lucro, vuole raggiungere le bambine e i bambini per tutelare il loro diritto alle storie, garantendo l’accesso ai libri di qualità e ai luoghi di lettura come segno di democrazia, lotta all’esclusione ed equità sociale.

L’iniziativa concerne principalmente la Biblioteca Provinciale “A. Mellusi”.

“Nati per Leggere” è un programma di promozione della lettura in età precoce, di protezione dallo svantaggio socio culturale e dalla povertà educativa: dal 1999 mobilita risorse locali e attiva operatori e volontari.

“Ogni bambino - sostengono i promotori dell’iniziativa - ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza, ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo. L’impegno è dunque quello che anche un bambino che nasce in un contesto povero di risorse e strumenti culturali, possa avere le medesime opportunità degli altri più fortunati”.

Il programma “Nati per Leggere” è per dimensioni il terzo su scala internazionale dopo quello statunitense, “Reach out and read”, e quello inglese, “Bookstart”, e coinvolge 10.000 tra operatori dei settori sanitario, culturale/socio-educativo e volontari (circa 6.000).

Si stima che almeno un bambino su quattro in Italia sia stato raggiunto dalle iniziative di “Nati per Leggere” attraverso più di 600 progetti locali diffusi in tutta Italia e gestiti dai Coordinamenti regionali: nelle biblioteche, negli ambulatori pediatrici, nei consultori e nei punti nascita, nei quartieri a rischio delle grandi città, nelle pediatrie degli ospedali, in zone povere di servizi.

Altre immagini